PoeticHouse - Il Portale dei Poeti e della Poesia
Pubblicata il 09/10/2002
Strette in gola mi stanno a sentire
in fila per tre pazienti attendono, in attesa di uscire

A volte come traboccante fiume in piena,
ansiose dagli argini vorrebbero tracimare

E invece zitte organizzate per frasi,
devono rassegnarsi a poltrire o a dormire

Troppo veloci a volte riescono a fuggire
e come mamma sagace devo astutamente deviare

Fanno anche male, il loro senso può anche frustare
ma le amare ferite hanno cura se udite

Portate in pace, si stanno a sentire, rallegrano il cuore
e quasi sempre son discorsi d’amore

Come papilla ne sento il sapore
e con godimento le voglio gustare

Che le porti dentro o le voglia mostrare,
sono le mie parole...quelle che vorrei dire.
  • Attualmente 5/5 meriti.
5,0/5 meriti (1 voti)

Bellissima questa tua Morgana...
capisco le sensazioni che provi...
e le condivido in pieno!!
Un bacio..mary*

il 09/10/2002 alle 19:38

Grazie Mary, per questa condivisione. Un bacio a te :-)

il 09/10/2002 alle 19:55

questi tuoi sentimenti mi fanno ripensare a tante cose del passato, bella davvero

il 09/10/2002 alle 19:57

Ti ringrazio :-) Ciao

il 10/10/2002 alle 09:18

Le parole sono l'espressione piu' immediata del nostro pensiero e vanno di pari passo con i nostri stati d'animo, da qui i fiumi di parole, o quelle trattenute. Bacio :-)

il 10/10/2002 alle 17:02