Pubblicata il 03/09/2001

Pensieri di settembre, ricordi
ritrovati in un angolo del cuore
al pari di un ombrello in un armadio
di un indirizzo gualcito in tasca.
Eri tu o era la tua amica a dire
che il tempo passa come quella sabbia
che teneva nel pugno a segnalare
la direzione del vento quel giorno
un poco virgiliano, bucolico
e triste come il rumore del mare?
  • Attualmente 5/5 meriti.
5,0/5 meriti (1 voti)

bella, davvero bella.Il mare continua a farti, al pari della sabbia stretta in un pugno,da filo conduttore...

il 09/09/2001 alle 16:22