Pubblicata il 29/04/2011
ho imparato a vivere di poco.
ora mi basta uno sguardo,
una parola,
un pensiero,
una stretta di mano
forte,
vera.
voglio poter pensare a
un mondo un pò più equo
dove la libertà
possa far nascere
i fiori nel deserto.
dove chi sogna
possa avere un letto
e per i disperati
possa esserci un tetto.
voglio bruciar nei campi
l'angoscia e la miseria,
e seminare poi
pane e serenità.
voglio vedere i giovani
vestiti di sorriso,
realizzare la vita
in questa società,
senza disparità.
liberi di pensare
felici nell'amare.
voglio poter pensare..
lasciatemi ..sperare....
  • Attualmente 4.5/5 meriti.
4,5/5 meriti (2 voti)

E come si può vivere senza speranza? Ma tu hai quel brio, quella fantasia, quella dolcezza, quella disponibilità che danno speranza anche agli altri.
Una stretta di mano forte e vera!
Moirym

il 29/04/2011 alle 10:07

certamente la speranza è il fiore da coltivare sempre, a discapito dell'orrore quotidiano che ci circonda e la tua invocazione trova consensi in tutte le persone sensibili
Un abbraccio
Ax

il 29/04/2011 alle 10:20

solo chi ha molto sofferto raggiunge la saggezza del "contentus parvo" e apprezza le cose veramente importanti. Certo il dolore può anche incattivire, ma un animo forte come il tuo ne esce ancora più forte e con una sensibilità moltiplicata.
le tue speranze sono anche le mie e nonostante la realtà faccia disperare sogno anch'io un mondo più giusto, a misura d'uomo.
senza speranza che vita sarebbe?
piaciuta tantissimo.
baci
eos

il 29/04/2011 alle 10:31

Molto bella. Piena di speranza. I sogni ed i pensieri sognanti hanno la forza per modificare realmente il mondo...

il 29/04/2011 alle 11:06

Bella e molto speranzosa.

il 29/04/2011 alle 11:19

Beh stiamo toccando il fondo e la futura società sicuramente sarà migliore di questa. Continuiamo a sperare perchè è questo che ci rende migliori e farà andare avanti il mondo ancora un po'.

il 29/04/2011 alle 11:19

Molto carina.. e soprattutto reale. Complimenti! Saluti vivissimi Lu

il 29/04/2011 alle 11:38

...dopo le ultime due tue...

PICCOLI FUOCHI
Molte volte accendevamo,
da bambini,
dei fuochi di sterpi.
Noi osservavamo,
spettacolavamo il vero dei nostri tempi.
Realtà che sfugge.
La vana fantasia barocca la realtà.
Il male sopravanza
e noi accattoniamo il movimento
che ci inchioda.

dedicata al nostro pensare comune
ninomario

il 29/04/2011 alle 12:07

E perchè no? sperare nelle cose che tu elenchi è bello e positivo, sperare il bene per gli altri e accontentarsi di poco per vivere, di uno sguardo, una stretta di mano che sia vera....sperare, in sintesi, per un mondo migliore, per la libertà di pensare e di amare.
Bellissimi e condivisi i tuoi versi piaciuti tanto.
Un abbraccio,
helan

il 29/04/2011 alle 14:15

bello sarebbe ritornar a quell'età dell'oro
senza odio e forte l'amicizia
nulli gli affanni..e così via

rusticus

brava

un saluto

il 29/04/2011 alle 14:25

t'abbraccio forte..
ninetta

il 29/04/2011 alle 19:51

grazie anima sensibile.
un abbraccio
ninetta

il 29/04/2011 alle 19:53

Oggi apprezzo le cose veramente importanti della vita, mi sento molto vicina a chi soffre, avrei voluto fare molto per loro.Grazie per il tuo sempre gradito commento.
baci
ninetta

il 29/04/2011 alle 20:12

grazie Giacomo, la solidarietà prima di tutto.

il 29/04/2011 alle 20:14

felice per il tuo passaggio.

il 29/04/2011 alle 20:15

grazie Emma , a presto.

il 29/04/2011 alle 20:16

grazie del passaggio, saluti vivissimi anche a te.

il 29/04/2011 alle 20:17

grazie caro amico, so del tuo pensare..
un abbraccio, ninetta.

il 29/04/2011 alle 20:22

speriamo, speriamo sempre..
saluti cari, ninetta.

il 29/04/2011 alle 20:24

mi sarebbe piaciuto quel periodo..
saluti
ninetta.,

il 29/04/2011 alle 20:26

sto sul titolo e sull'inizio, prima dei voglio: non solo ti lascio sperare ma accorgersi degli altri è sempre una gran cosa, che porta frutti insperati, richpensiero di venerdì notte.

il 30/04/2011 alle 00:03

si, lo penso anch'io.
notte..

il 30/04/2011 alle 02:06

grazie mio caro amico.un forte abbraccio.
ninetta.

il 30/04/2011 alle 09:15

Nietta scrive sempre dolcezze prelibate; attraverso una poesia di amore è in grado di dialogare con le diverse anime pure che la circondano.

il 30/04/2011 alle 19:36

commento che mi commuove..grazie ugo.
a presto
ninetta.

il 30/04/2011 alle 23:30

lo sai che mi fa piacere che tu legga queste mie..
un abbraccio, ninetta.io comunque vivo a Nuoro , mentre passo i fine settimana nella riviera dei pini (Budoni).notte fabio.

il 01/05/2011 alle 00:12

Non solo ti lasciamo sperare, ma siamo con te. Le cose semplici son quelle che hanno valore. Più passa il tempo e più me ne accorgo.
Complimenti.
Le tue poesie son sempre dolci
Abbraccio
Fabio

il 01/05/2011 alle 11:41

grazie fabio del tuo passaggio, accolto con immenso piacere.
un caro saluto, ninetta.

il 01/05/2011 alle 12:11


Sono l'ultima a commentare
e daccordo con te dico:
che la speranza è l'ultima a morire,
accontentarsi di poco
è questo della vita il gioco.

La tua sensibilità Ninetta è perfetta.

Serena giornata. Marygiò

il 03/05/2011 alle 07:11

grazie cara, buona giornata, ninetta.

il 03/05/2011 alle 08:53

grazie kose del tuo passaggio.Ho cercato ripetutamente d'inviare il racconto .la prima volta ho pensato che, essendo un pò lungo (due pagine) non andasse bene..forse anche l'argomento..un giovane alcoolista con deliri mistici.La seconda volta ho inviato una delle tre parti d'un racconto sulle mie vacanze estive quando il mare della sardegna era conosciuto da pochi ,e si andava in tenda.Anche questo non è stato pubblicato...eppure ho visto poesie molto più lunghe.Ridurlo ancora mi pare non serva..sono racconti brevi ,ma con una storia completa.Ci riproverò....un caro saluto, ninetta.

il 03/05/2011 alle 09:48

sono una sognatrice ,mi dispiace perchè tutto ciò che si desidera, purtroppo ,non si si può realizzare...
grazie del passaggio.
ninetta

il 29/05/2011 alle 22:39