Pubblicata il 28/04/2011
Si consuma il mio tempo senza sole
invocando l’estate
con i suoi caldi profumi
e il vento che sgrana giorni
d’intensa, morbida luce.

Non so piangere,
non ho voce per gridare,
il mio lamento soffoca dentro,
come i fiochi lumini dei camposanti
che si spengono all’alba.

Eppure sento arrivare
la voce prepotente dell’estate
che morde il mio dolore
e lacera le ombre
aprendo spiragli di nitido sole.
  • Attualmente 5/5 meriti.
5,0/5 meriti (1 voti)

il tempo che si consuma senza sole fa pensare ad un momento di dolore, ma la tua forza interiore non t'impedisce di cogliere l'arrivo dell'estate, che con la sua luce ed il suo calore ,porti uno spiraglio di nitido sole anche per te. te lo auguro
saluti cari, ninetta.

il 28/04/2011 alle 22:27

Ti ringrazio Ninetta, la tua solidarietà mi dà un grande sostegno, sei una dolcissima amica.
Moirym

il 28/04/2011 alle 23:03

è bello rileggerti mia cara Moirym...e che stupenda poesia!

il 28/04/2011 alle 23:29

non consumarti se devi accogliere l'estate, piaciuta a rich.

il 28/04/2011 alle 23:31

Anna, come stai? Ho pensato spesso a voi, infatti ho spedito anche una poesia che contiene alcuni miei pensieri che vi riguardano, forse sarà pubblicata presto.
Ti abbraccio forte
Moirym

il 29/04/2011 alle 00:31

rich, molto gradito il tuo spiritoso commento
ciao
Moirym

il 29/04/2011 alle 00:34

Grazie swa, sai fare dei bellissimi complimenti!
Simpaticamente
Moirym

il 29/04/2011 alle 00:39

Ti comprendo molto bene...è la stessa sensazione che provo io ed aspetto con ansia che arrivi l'estate, come se con lei dovesse cambiare chissà cosa, come se trattenesse fra le mani un pò di gioia da donarci.
Molto belli e piaciuti i tuoi versi un pò malinconici ed un poco speranzosi.
Ciao Moirym....buona notte,
helan

il 29/04/2011 alle 00:58

Piacere di risentirti, Helan, e grazie del commento.
Ti bacio
Moirym

il 29/04/2011 alle 09:21

la vita interna segue i ritmi della natura e istintivamente avvertiamo le vibrazioni dell'estate che avanza prepotente, come un animale che pur ferito, annusa da lontano l'odore del cibo e ne prova assieme gioia e dolore, dolore perchè non può raggiungerlo.
ma le ombre si lacerano e lasciano penetrare spiragli di luce: il mio augurio è che resto ci sia luce totale!
bellissia!
baci
eos

il 29/04/2011 alle 11:30

presto non resto, mi sono accorta dell'errore dopo l'invio.
ri-baci
eos

il 29/04/2011 alle 11:32

Il sole dell'estate aprirà le porte allo spirito che si vuole elevare Moyrim.
anch'io attendo l'estateper respirare lo jodio.

Buona e Santa domenica.
Un abbraccio.
Marygiò

il 01/05/2011 alle 20:18

Grazie marygio
Ti bacio
Moirym

il 01/05/2011 alle 21:25

Con amore eos, e solidale amicizia
Moirym

il 06/05/2011 alle 12:56

ricambiati di cuore! grazie Moirym
eos

il 06/05/2011 alle 21:43