Pubblicata il 27/04/2011
Esco nel giardinetto
e trepida guardo
i fiori che ridono,
cantano,
fremono
sotto l’ala del vento.
Tento di immortalarne
la bellezza
con scatti di foto.
Rientro,
ma in mano stringo
immagini statiche
di fiori già spenti.
Mi fermo incerta,
li contemplo attenta
e poi sicura
li fotografo
con il mio sguardo.
Così conservo
le vibranti,
le viventi immagini
nello spazio del mio cuore
che può rendere eterna
la bellezza.
  • Attualmente 0/5 meriti.
0,0/5 meriti (0 voti)