PoeticHouse - Il Portale dei Poeti e della Poesia
Pubblicata il 22/04/2011
Ho sfilato e infilato perle
tra il tessuto della vita
nei ricami degli errori
che ci dannano per anni

Incassato schiaffi e sputi
tra gli orrori dei più furbi
che godevano del male
che al più debole facevano

Maledetto cielo e terra
per quel fuoco dentro al petto
per la voglia di fuggire
dall’ inferno senza fiato

E spezzando le catene
ho ammazzato il mio aguzzino
poi lavato la mia pelle
dall'odore del peccato

Ma tornando al mio passato
solo lacrime ho trovato
né perdono o assoluzione
per chi ha perso il proprio onore

E allora sfilo ancora perle
tra i rancori del presente
che non lasciano impronte
ma marciume dentro al cuore…
  • Attualmente 5/5 meriti.
5,0/5 meriti (1 voti)

rabbia
pessimismo
rancore
forti sentimenti

espressi con quel fuoco dentro al petto.

brava

saluti

auguri

rusticus

il 22/04/2011 alle 16:43

Dolorosa con rabbia lasciata libera, senza freni...
Molto efficace, sentita nel profondo...

Un abbraccio e un caro augurio di Buona Pasqua
Ax

il 22/04/2011 alle 18:57

solo perle per una cometa, infilate e mai sfilate, auguri per domenica giorno di resurrezione, da rich.

il 22/04/2011 alle 19:38

hai trovato la forza di spezzare la catena, ti sei liberata dal giogo...parti da qui per ricostruire. Sei libera.
ti abbraccio e ti auguro una buona Pasqua. Di rinascita anche per te stessa.
eos

il 22/04/2011 alle 21:30

tremenda, un crescendo di dolore analizzato quasi al microscopio, quasi freddamente, con quella chiusa che è un cazzotto nello stomaco...

il 23/04/2011 alle 00:50

tremenda, un crescendo di dolore analizzato quasi al microscopio, quasi freddamente, con quella chiusa che è un cazzotto nello stomaco...

il 23/04/2011 alle 00:51