Pubblicata il 30/03/2011
I giorni stanno sparendo
in un calvario di colpe marcite,
corone e candele consumano gli abbaini,
dicci tu che sei libero nelle frequenze,
dov'è il frutto che riabilita i Caini.
  • Attualmente 2/5 meriti.
2,0/5 meriti (1 voti)

intensa e logicamente dubitativa
a rileggerti
salue/i
ninomario

il 30/03/2011 alle 08:33

immensa..
i giornistanno sparendo in un calvario...ma allora siamo in tanti...

il 30/03/2011 alle 08:41

questo frutto bisognerà inventarselo...chi potrà riabilitarli ?
ninetta.

il 30/03/2011 alle 09:08

La vedo come una preghiera, molto particolare sicuramente...splendido il "dicci tu che sei libero nelle frequenze", e poi quel richiamo al frutto, forse alla mela della genesi, che questa volta riabilita e non rovina, insomma...forte

il 30/03/2011 alle 09:23

ciao ninomario, a presto....M.

il 30/03/2011 alle 14:18

tanti a cui serve respirare qualcosa di più florido dell'incertezza mondiale...bye

il 30/03/2011 alle 14:23

forse bisogna cercarlo nella semplicità dell'essere...bye

il 30/03/2011 alle 14:24

qualunque sia il frutto, purché dia stavolta più certezza e stabilità...ciao alla prox

il 30/03/2011 alle 14:26

Anche chi e' libero dalle frequeze, non potra''' mai
riabilitare i caino, e cosicche essi dovranno essere
soppressi.
saluti

il 07/04/2011 alle 22:25