Pubblicata il 24/03/2011
Sfoglio ricordi stasera
mentre seduto di spalle
arrangi un motivo
sulla chitarra scordata
distante anni luce
Ti cerco nel viso di carta
delle foto in montagna
quando ancora la neve
avvolgeva la sola corteccia
di alberi nudi
e il silenzio tra noi
risuonava di ardenti sussurri.
E’ passato l’inverno
sui rami si aprono gemme
ritornano nidi
decollano voli…
ma nevica ancora tra noi
a fiocchi fitti e lenti
silenziosi e freddi.
E noi vi affondiamo.
  • Attualmente 4/5 meriti.
4,0/5 meriti (2 voti)

una sublime malinconia, in questa lirica che strappa sospiri...
La chiusa è splendida, nel suo tragico sfondo d'assenza...
UN abbraccio
Ax

il 24/03/2011 alle 17:02

pura poesia!!!

il 24/03/2011 alle 17:16

il ricordo dei caldi silenzi...il tepore che s'attenua e scompare...i nidi e i voli ritornano come in primavera..ma il vuoto c'è ancora..è bellissima, veramente brava.baci, ninetta

il 24/03/2011 alle 18:01

turbamento mi ha procurato quella chitarra che sempre mi rallegra al solo nominarla e non so proprio come reagirei al solo pensiero di non più averla o di saperla scordata e irriparabile
con un abbraccio d'amore come merita questa stupenda Tua
ninomario

il 24/03/2011 alle 18:28

Sentirsi distanti eppur così vicini.E' un vuoto incolmabile,è l'inizio di una fine,lenta,logorante,che sospende la vita,i desideri,i sogni...le speranze.
E a tutto questo non c'è rimedio,non c'è una risposta,perchè a volte non esistono risposte.

il 24/03/2011 alle 19:12

finale da urlo ma tutta semplicissima e tesa nel rimpianto della vicinanza psichica, brava da rich.

il 24/03/2011 alle 19:12

ti ringrazio di cuore per il bellissimo commento Ax...
ti abbraccio
eos

il 24/03/2011 alle 19:37

grazie Igress, mi sento onorata dalle tue parole.
ciao
eos

il 24/03/2011 alle 19:38

grazie ninetta, il tuo "brava"mi gratifica tantissimo e ho apprezzato molto il tuo commento
baci
eos

il 24/03/2011 alle 19:42

sono d'accordo, certi vuoti si creano senza che ce ne si renda conto e si allargano pian piano fino a che la ditanza diventa incolmabile, difficile porvi rimedio perchè solo un miracolo potrebbe sciogliere la neve.
Grazie halley, penso sei nuova e approfitto per darti il mio benvenuto.
ciao
eos

il 24/03/2011 alle 19:55

grazie rich, sai che il tuo "brava" è come un'oscar per me! sono veramente gratificata.
baci
eos

il 24/03/2011 alle 19:58

grazie nino, mi dispiace averti procurato turbamento...ma a volte le chitarre si scordano, poi si riaccordano no? le chitarre cioè.
sono contentissima che ti è piaciuta.
abbraccio musicale
eos

il 24/03/2011 alle 20:02

...chissà perchè la bellezza delle parole si esalta nella malinconia e nel tormento dell'anima....
questa lirica mi è scivolata dentro e lo struggimento che l'avvolge, ora è pelle sulla mia malinconia.................

il 24/03/2011 alle 20:10

cara Eos, la tua malinconia è soffice come la neve,
stupenda,
bacioni

il 24/03/2011 alle 20:31

spero che sia una pelle che dà un pò di sollievo alla tua malinconia :-)
la domanda che ti poni me la faccio spesso anch'io e la risposta che mi sono data è che nel tormento dell'anima siamo più permeabili, più ricettivi a tutti gli stimoli che toccano le nostre corde e così ne risultano amplificati. Forse...
ti ringrazio Stefania, ho apprezzato molto il tuo commento e ti dò il mio benvenuto.
a presto leggerci
eos

il 24/03/2011 alle 20:42

grazie Stella, sono veramente contenta del tuo apprezzamento.
baci
eos

il 24/03/2011 alle 20:44

Raccogli un fiocco e passaglielo sul viso..sarà una carezza fredda ma affonderà nei tuoi occhi..lasciate nevicare dentro voi lentamente le emozioni..molto bella Snow

il 24/03/2011 alle 20:45

Stupendi i tuoi versi che mi son scivolati dentro con tutta la loro malinconia e mi son piaciuti immensamente. E' una poesia bellissima, rava eos è proprio una chicca.
baci, helan

il 24/03/2011 alle 20:51

Questo brano è avvolgente come un plaid,
sente il calore di un caminetto acceso,
una chitarra che suona un vecchio motivo
antico..e tu che guardi con occhi velati di malinconia un vecchio album di famiglia..
E fuori fiocca la neve!
Carissima eos, l'ho molto sentita
questa tua.
Brava!
Notte serena!
Dora

il 24/03/2011 alle 21:44

forse è una buona idea ...magari una "guerra" a palle di neve avvierà il disgelo :-).
molto dolce il tuo commento, ti ringrazio di cuore anche per l'apprezzamento
baci
eos

il 24/03/2011 alle 21:56

ti ringrazio tantissimo helan, il tuo gradimento mi gratifica moltissimo .
baci
eos

il 24/03/2011 alle 22:00

Una lirica un pò triste. Mi dispiace leggerti così. Meriteresti ben altra felicità! Un bacio doce. Fabio.

il 24/03/2011 alle 22:00

non immagini quanto mi rende contenta il tuo apprezzamento e sapere di aver suscitato sensazioni con questa mia.
grazie Dora, i tuoi commenti sono sempre molto graditi.
baci e buona notte
eos

il 24/03/2011 alle 22:07

Nevica, anche da te ??
ma da questa parte neanche un accordo di chitarra...
bellissimi versi mia cara Eos

il 24/03/2011 alle 22:09

ti ringrazio Fabio, sei molto caro.
ti abbraccio con affetto
eos

il 24/03/2011 alle 22:11

eh si...e il termometro è sotto zero! che ne dici di giocare a palle di neve? almeno ci scaldiamo un pò e ci divertiamo....per gli accordi di chitarra...non ti perdi nulla, è pure scordata, uno strazio per le orecchie"
grazie Anna, quel "bellissimi versi"...è come cinger l'alloro!
tvb
eos

il 24/03/2011 alle 22:26

Sono di vecchia data...era da tanto che non tornavo...bello...il ritorno... ^_^

il 24/03/2011 alle 22:31

La tua malinconia si è unita alla mia in questo momento siamo in simbiosi Eos amica mia,accorda quella chitarra e cantiamo alleluja, torniamo ad essere quelle di sempre
e mandiamo a spasso tutti i pensieri negativi,
vedrai la neve si scioglierà e tutto ritorna per te più bello di prima ,pieno di sentimanto e senza nostalgia.
mi dispiace della risposta in ritardo ma arriva sempre a tempo, perchè ti voglio bene tanto in questo momento.
Baci, bacini, bacetti, Mary

il 25/03/2011 alle 07:02

Mi accorgo adesso che manca la b a brava, non me ne ero accorta....scusa...

il 25/03/2011 alle 09:42

anch'io ti voglio tanto bene mary e mi dispiace che anche tu sei malinconica, ma dici bene, accordiamo la chitarra e cantiamo alleluja...passerà, tutto passa e questi momenti saranno solo un ricordo. Non preoccuparti per il ritardo...so che ci sei sempre...
tvtb
eos

il 25/03/2011 alle 10:10

me l'ero praticamente persa, ritrovata per caso...mi sarebbe spiaciuto molto, perchè è veramente tra le tue piu' belle...

il 25/03/2011 alle 13:44

grazie Arturo, anche a me sarebbe dispiaciuto...ci tengo molto al tuo giudizio e sono contentissima del tuo apprezzamento.
un abbraccio
eos

il 25/03/2011 alle 14:04

bravo arturo, se potessi tornerei a votarla, sembra un interno del pittore Hopper, volevo dirtelo eos.

il 26/03/2011 alle 00:00

grazie rich, il paragone mi inorgoglisce.
tvb
eos

il 26/03/2011 alle 08:52

Molto bella piena di struggente malinconia, anche se le melodie delle tue parole sciolgono gli ultimi fiocchi lasciandoci sprofondare nell'infinito.

il 26/03/2011 alle 16:03

graie di cuore, Gaudenzio, ho molto gradito il tuo commento.
ciao
eos

il 26/03/2011 alle 18:24

è una delle poesie più belle che abbia mai letto, sei stupefacente.

il 31/03/2011 alle 12:14

confusa e contentissima, ti ringrazio di cuore!
ciao
eos

il 31/03/2011 alle 14:50

Ciao Eos, mi sto preparando per
andare ad Agrate da Giorgio.
Ho l'appuntamento con Silvia ,la nipote,
che mi accompagnerà in macchina.
Poi ti farò vedere le foto dell'incontro.
Buon fine settimana!
Dora

il 02/04/2011 alle 12:57

ok, buon viaggio Dora.
bacioni
eos

il 02/04/2011 alle 15:24

E' triste e malinconica. Il paragone con la neve che è bella si, ma copre tutto e raffredda... e inoltre se pur arriva la primavera di rinascita... lo scoprire che nevica ancora e che i sentimenti rimangono ibernati... beh, mi addolora.
Comunque ci hai comunicato le tue sensazioni in modo molto reale.
Con affetto
Fabio

il 02/04/2011 alle 23:34

mi dispiace averti rattristato ma ne sono contenta perchè vuol dire che sono riuscita nell'intento di rappresentare il gelo della mancanza di comunicazione, l'inverno dentro.
grazie Fabio
eos

il 03/04/2011 alle 13:21