PoeticHouse - Il Portale dei Poeti e della Poesia
Pubblicata il 03/03/2011
Vorrei che fosse amore
anche quando accenni un saluto bugiardo,
quando mi racconti storie non vere
e torni a casa tardi la sera.

Vorrei che fosse "per sempre",
come giuravi stringendomi i polsi
e mi pettinavi i capelli
(quando li avevo).

Vorrei che fosse un lungo sorriso
dall'inizio del giorno
fino alla fine della notte profonda.

Ma tu sai sempre trovare parole di ghiaccio.

E il ghiaccio,
lo sai,
non diventa acqua
se lo nascondi
nella neve d'inverno.
  • Attualmente 5/5 meriti.
5,0/5 meriti (2 voti)

Sembrava cinica la risposta che hai dato all’ultimo mio commento, ma forse era solo il dolore, in questa poesia, a cominciare dal titolo, si sente un’altra musica. Anche tu, come tutti, cerchi l’amore. Forse, come hai detto tu, esistono solo i soldi e il sesso, l’amore non esiste, ma quanto ne abbiamo bisogno! Trapela dalla tua voce il desiderio struggente, tanto grande che “Vorrei che fosse amore” “Vorrei che fosse per sempre", anche se sai che il suo saluto è bugiardo e che racconta storie non vere. E com’è bello il sogno di quel” lungo sorriso dall'inizio del giorno fino alla fine della notte profonda”! Mi sento trasportare da quell’onda di dolce malinconico rimpianto, che esprime una sete implacabile, un profondo desiderio di sole che neanche le parole di ghiaccio possono spegnere. Vola, anche a dispetto della neve, il tuo anelito di vita e, tra la neve, sgorga quel soffio caldo che sale dalla tua anima e si scioglie in parole d’amore.
Moirym

il 03/03/2011 alle 12:48

Difficile rispondere a questo tuo graditissimo commento.

Cinico lo sono (e anche molto misantropo) e lo divento sempre di più con la vecchiaia.

Generalmente quel che scrivo non è il riflesso della mia vita reale.
Anche se, evidentemente, qualche cosa di vero c'è.

A me piace scrivere (e non penso che lo faccia bene) della libertà che noi "dovremmo avere ?" o (spero) abbiamo.
Cioè della nostra capacità di vivere la nostra e le altre vite : quelle che vorremmo avere, o non avere.
Non esistono mondi paralleli o reincarnazioni.
I nostri mondi paralleli siamo noi!
La nostra reincarnazione vive in noi!

Boh, non so se è chiaro.

In ogni caso ti ringrazio molto per le tue parole.

L'importante è di riuscire, con le nostre piccole poesiole, a far vivere dei sentimenti nei cuori degli altri.

E quello che PH mi offre e quello che cerco di fare (nel mio piccolo, piccolo...).

Ferdinando


il 03/03/2011 alle 14:27

il desiderio di vivere una vita d'amore ,con tanta tenerezza e calore, è il desiderio di ciascuno di noi, spesso questo non esiste e allora tutto si pietrifica, il calore scompare e scende il gelo, la sofferenza..piaciuta..un saluto, ninetta.

il 03/03/2011 alle 15:38

Grazie ninetta per la tua lettura e il tuo commento.

Ferdinando

il 03/03/2011 alle 15:58

perchè aspettare un disgelo che non verrà mai? perchè desiderare il sole in un eterno inverno?...a volte si continua a soffrire incapaci di chiudere una storia che è ormai finita accanendosi a tener in vita un amore ormai morto alimentandolo del ricordo di quando era vivo e vitale. Secondo me bisognerebbe trovare la forza di seppellire i morti, se non c'è proprio più nulla da fare e non condannarsi ad una lenta agonia.
la poesia è veramente bella, mi ha toccata profondamente.
un abbraccio
eos

il 03/03/2011 alle 16:15

una canzone di Mina, una poesia tua molto realistica, si ferma a un accenno di dolcezza(mi pettinavi i capelli) per precisare tra parentesi che nemmeno quella dolcezza è più possibile, rimangono parole di ghiaccio. rich.

il 03/03/2011 alle 22:31

l'avevo letta questa mattina di fretta e già mi aveva colpita...è strano...sembra quasi un poesia scritta da una donna... oppure l'oggetto dell'amore potrebbe essere un genitore....mah...chissà...alla fine quel che conta è la suggestione e devo dire che i versi finali mi conquistano di molto...ciao!!

il 03/03/2011 alle 22:32

Ma io sono a volte una donna!!
Dipende dai giorni.
Ad esempio : stasera lo sono.
Esci con me?

Ferdinando

il 04/03/2011 alle 00:20

Grazie eos.
La poesiola é un gioco.

Credimi
E non sono il solo.

Ferdinando


il 04/03/2011 alle 00:22

L'ascoltavo (la canzone di Mina).

Hai ragione : mi piace(va) farmi accarezzare i capelli.


Grazie pper il tuo commento.

Ferdinando

il 04/03/2011 alle 00:24

Cosa posso dirti Ferdinando
che le altre amiche non ti hanno detto
e così specificamente,
il ghiaccio si può sciogliere
basta volerlo credimi!

Un salutone particolare
graditissima poesia.
Marygiò

il 04/03/2011 alle 09:02

"E sciogliamo sto' ghiaccio!" disse l'uomo senza denti e senza capelli, monco, e zoppicante, parlando con una bionda da capogiro...

Grazie per il tuo gradito commento.

Ferdinando

il 04/03/2011 alle 11:10

Il sole della primavera , fa sbocciare i fiori
e risvegliera' l'amore.

il 06/03/2011 alle 10:53

Anche al polo Nord?

;-)

Ferdinando

il 06/03/2011 alle 11:13

Talmente amara e vera. Quel ( quando li avevo) è bellissimo. Non perché diventare calvi o quasi sia il top, ma perché rispecchia una personalità che sa volare con leggerezza e ironia anche negli argomenti più seri. Ed è una grande virtù, questa.

il 23/12/2020 alle 09:14