Pubblicata il 08/02/2011
Passeggiando fra boschi di betulla
l'odor del muschio mi sazia l'olfatto
rimembrando i bei tempi della culla.

Se del tronco il fine legno accarezzo
dolce e morbido sembra quel contatto
quasi un corpo del quale avverto il vezzo.

In quel tronco tua immagine rivedo
ed ai tuoi piedi ammirato mi siedo.

( madrigale )
  • Attualmente 4.5/5 meriti.
4,5/5 meriti (2 voti)

Molto bello questo tuo madrigale.
Complimenti
Fabio

il 08/02/2011 alle 16:26

Dentro il bosco di betulla
una strana idea
nel cervelletto mi frulla.

Arriva all'olfatto
annuso forte
mi sento un poco matto.

Il tronco di un albero mi metto ad abbracciare
convinto di stringere una sirenetta di mare.




Tutto cio' mi fa' sognare sognare sognare



il 08/02/2011 alle 17:54

Chi ama la natura, sa vedere la poesia in tutte le creature, perché sa usare a pieno tutti i sensi: sa sentire con la vista, con il tatto, con l’olfatto ecc., ma soprattutto è il cuore che vede, ascolta, tocca, ama… Nella natura c’è tanto spirito vitale, tanto rumore e tanto silenzio, tanta frenesia e tanta quiete, insomma tanta musica... Qui, l’albero evoca immagini care e rassicuranti, prende vita e diventa”quasi un corpo” da accarezzare, sotto il quale sedersi e sentirsi protetti. Il ritorno alla natura è quasi un ritorno all’infanzia e la sua musica è dolce come una ninna nanna. Il bosco di betulle che avvolge il poeta ha il profumo fresco e riposante del muschio e la morbida dolcezza di un abbraccio materno.
Il madrigale è perfetto per questa moderna composizione che ha il sapore di antichi scenari bucolici.
Affettuosamente
Moirym

il 08/02/2011 alle 19:09

un ritorno alla tua fanciullezza, ricordi di tempi dolci e spensierati...belle immagini. saluti, ninetta.

il 08/02/2011 alle 19:18

ho visto stamattina il tuo nuovo blog: "la voce di Iride" e ho letto e visto e ascoltato la creatura dei boschi che ti vive dentro. E' stato un perdersi in un bosco di betulle, risonante delle tante voci della natura. profumato dell'odore del muschio.
Tutto questo, unito alla musica di sottofondo crea una strana alchimia, sono rimasta come stregata. Stupendo!
ti abbraccio
eos

il 08/02/2011 alle 20:59

Bellissimi versi, un madrigale sui boschi di betulla con l'odore del muschio e il tuo amore per la natura.
Una chiusa splendida...piaciutissima tutta la poesia che, oltretutto, è anche in rima. Bravissimo Giorgio.
Un abbraccio,
helan

il 08/02/2011 alle 21:51

Un bell'intreccio di musica, immagini e poesia. Ciao, Giorgio. Fabio.

il 08/02/2011 alle 22:37

Grazie Fabio il tuo bel commento mi sostiene in momenti difficili. Salutoni. Giorgio

il 08/02/2011 alle 23:07

E' verissimo quello che dici, se non c'è pazzia non c'è magia e la magia e la pazzia insieme fanno sognare, sognare, sognare.
Grazie per le belle parole. Giorgio

il 08/02/2011 alle 23:09

Mi hai fatto un commento che mi ha letteralmente sciolto, mi hai fatto colare come un moccolo di candela. Non credo di meritare tutti questi complimenti ma apprezzo che hai saputo cogliere a fondo il mio pensiero ed i miei sentimenti, forse un po' all'antica ma è così che sono fatto.
Il mio amore per la natura è infinito e mi lascio facilmente avvolgere dalle sue soavi spire.
Grazie per tutto ciò che mi hai detto e ti lascio i miei più affettuosi saluti. Giorgio

il 08/02/2011 alle 23:17

Si è proprio un ritorno alla fanciullezza che mi immerge nella natura. Grazie, ciao. Giorgio

il 08/02/2011 alle 23:18

un dolcissimo madricale Giorgio
a contatto diretto della natura,
che ti imvita a sognare sotto il chiaro di luna.

Marygiò

il 08/02/2011 alle 23:23

Grazie per i tuoi sempre graditissimi ed apprezzatissimi commenti che mi sostengono e mi spronano in questo mondo di poesia e di sentimento. Grazie anche per la visita al blog totalmente dedicato alla mia musa ispiratrice.
Vengo di rado in PH perchè sono impegnato in molte altre cose però ti comunico che ho finito di scrivere il nuovo racconto, sto raccogliendo qualche impressione di lettori in ante prima per portare eventuali finiture.
Le impressioni che ho raccolto sono molto lusinghiere e spero di pubblicarlo on line entro la fine del mese. Grazie di tutto. Un bacione enorme. Giorgio

il 08/02/2011 alle 23:27

Grazie per me tutta la natura vive, è ricca di sentimenti e sa anche trasmettere pensieri a chi li sa cogliere nel suo intimo. Grazie per le tue belle parole. Cari saluti. Giorgio

il 08/02/2011 alle 23:30

Grazie helan, i nostri pensieri ed i nostri sentimenti viaggiano all'unisono e si fondono con la natura in un abbraccio vivo e ricco di amore.
Con grandissimo affetto. Giorgio

il 08/02/2011 alle 23:33

Grazie Fabio, sono infatti queste le mie passioni che si uniscono e si intrecciano per dar vita a dei versi, un po' all'antica, ma che a me piacciono tanto. Un caro saluto. Giorgio

il 08/02/2011 alle 23:36

Cara Marygiò, benvenuta nel magico mondo della natura dove mi crogiolo e mi distendo e dove sei venuta a trovarmi con la tua dolce compagnia.
Con simpatia ed affetto. Giorgio

il 08/02/2011 alle 23:39

ho sentito il profumo di muschio, mi riporta indietro col tempo, accarezzare l'albero..un contatto sublime e naturale...
bravo giorgio complimenti 1000bacioni

il 09/02/2011 alle 00:18

Sono felice di averti riportata a certe emozioni anche da te provate e ti ringrazio per i 1000 bacioni, che mi hanno lasciato quasi stordito. Ciao Giorgio

il 09/02/2011 alle 23:11

Chissà perchè quando abbraccio un albero penso a te,
io da una parte tu dall'altra attingiamo energia per la mente.
bacioni e buona domenica Giorgio.
Marygiò

il 13/02/2011 alle 10:13

E' proprio così, talvolta riesco ad attingerla anche dalle rocce o dall'acqua del lago, purtroppo dal mare sono abbastanza lontano. Ciao carissima. Giorgio

il 13/02/2011 alle 11:01

Amo le betulle i suoi colori sfumati il suo parlarmi del grande Nord

il 21/01/2020 alle 02:19