Pubblicata il 02/02/2011
Come vorrei ancora
scorgere le tue piume
dietro quei sassi che
hanno marcato i nostri giorni.
Sento ancora i tuoi passi
che si avvicinano al mio fuoco
che non spegnesti mai;
mi lasciasti, invece,
ad incenerire i miei stupidi giorni senza te.
Non rimase molto
la foto di un tramonto
di un presagio vero e sincero
di rosso amaro.
Paura non avrò di amarti ancora
illuminata signora
poiché amore vero vidi
ed amore crudo donai,
amore rimase lì
dentro me
accanto a quei sassi
più duro ancora
del ricordo.
  • Attualmente 0/5 meriti.
0,0/5 meriti (0 voti)

Se l' amore rimase....ed è ancora dentro di te....che meraviglioso regalo ti ha fatto....quell' illuminata signora. E trovo....tutta la tua poesia molto bella. complimenti e saluti, simone

il 02/02/2011 alle 14:32

chi ha amato molto, avrà sempre un grande ricordo, anche se lei non c'è più.molto bella, saluti, ninetta.

il 02/02/2011 alle 14:42

Grazie ad entrambi per il gradimento.

il 03/02/2011 alle 15:45

"Paura non avrò...: che bel finale, mi ci sono imbattuta come Pollicino nel bosco. Rich.

il 03/02/2011 alle 19:25