Pubblicata il 14/01/2011
s'aggiornano i tempi

a quei ritmi imposti

da mani verdi

occhi verdi

e lingue verdi.



prego- ti

signore dei cieli

e degli abissi

crea nuovi tsunami

per lavare questi sfregi.



dai forza ai liberi concetti

in onde di pace che convergano in cerchi

e

porta noi esseri a lidi tranquilli

dove la libertà d'esprimmersi

stia ancora sull'uscio ad accoglierci.
  • Attualmente 5/5 meriti.
5,0/5 meriti (1 voti)

libertà che magnifica parola sull'uscio ad accoglierci, la scena sottomarina disorienta nel modo giusto, rich.

il 14/01/2011 alle 12:53

la libertà è tutto. la prima strofa è tutta verde, alludi alla lega?

il 14/01/2011 alle 15:19

il mare lava e affonda,io spero che lavi e nel contempo affondi e parlo sempre a metafore, chi distrugge la libertà degli altri ,in ogni dove ed in ogni contesto.la libertà non conosce ricatti di nessun genere ,grazie ,cate

il 14/01/2011 alle 18:29

io sono apolitica ,il verde è il colore dei soldi ,a volte arma dei potenti verso i deboli ,ciao cate

il 14/01/2011 alle 18:30

Altro che tsunami....prepariamoci al nuovo diluvio!
Inizio triste......con un bell' augurio finale. E poi.....ci sai proprio fare con le parole. ciao sorellina

il 15/01/2011 alle 00:42

Succederà sicuramente qualcosa del genere,
perchè la vita è divenuta invivibile.
Brava ariele 57.
buon sabato
finchè ce lo possiamo godere.
Marygiò

il 15/01/2011 alle 18:25

Una preghiera molto forte la tua.
Belle quelle "onde di pace"...

il 20/01/2011 alle 19:37