Pubblicata il 27/09/2002
Come pattinatori su ghiaccio,
su un terreno difficile,
con un'equilibrio instabile...
ecco com'eravamo.

Se l'un l'altro ci fossimo sostenuti,
non saremmo scivolati,
avremmo continuato a danzare,
con in sottofondo la nostra canzone...
Niente avrebbe fermato il nostro ballo,
neanche il ghiaccio con il suo imbroglio.
  • Attualmente 5/5 meriti.
5,0/5 meriti (1 voti)

Niente avrebbe potuto fermarvi...ma niente rimpianti adesso: sempre sull'onda della danza. E vai maestro! Mi piace questa poesia, che scivola malinconica su una bella base musicale.
Ciao.
Max

il 27/09/2002 alle 22:54

Grazie...è proprio questo che devono fare queste parole, scivolare a ritmo di musica...e cmq è giusto...niente rimpianti...anche perchè non ce ne sono...ma solo nostalgia...
ciao
Mary*

il 28/09/2002 alle 09:08

Ma può sempre scivolare...ci si rialzerà soltanto se lo si considererà un incidente di percorso...come tanti!!
un bacione...
Mary*

il 28/09/2002 alle 09:17

Ma può sempre scivolare...ci si rialzerà soltanto se lo si considererà un incidente di percorso...come tanti!!
un bacione...
Mary*

il 28/09/2002 alle 09:17

....ghiaccio freddo
che scivoli i ricordi
canzoni come abbracci
di balli tremolanti
sorriso su un rimpianto
che il gelo ha tormentato...


veramente bella Mary...sei un 'ispirazione...un bacio ...cri...

il 28/09/2002 alle 15:18

Grazie per il dolce complimento cri...mi piace molto anche il tuo commento:..."sorriso su un rimpianto che il gelo ha tormentato... "
Un bacio
Mary*

il 28/09/2002 alle 19:09