Pubblicata il 23/11/2010
Davanti all’evidenza
solo un bambino può mentire
un bambino si,
ma tu eri grande e grosso
quando afferrasti quel collier
da centomila euro,
ti videro solo la schiena
ma la telecamerina
non mentiva e non mentì.
Ti vennero a prendere un pomeriggio
quando tua figlia guardava la tivù
fu costretta a cambiare canale
diventò un giallo la sua vita
si era appena abituata te
si abituò a piangere.
Tu provasti a mentire
come solo un bambino può fare,
ma il sorriso spaccone
rivelò i tuoi denti storti.
Di nuovo cella, chiavi, sudori
con altri sette furboni
una bella compagnia, tutto in allegria.
Un mattino, col buio
quando il mondo aspetta
che il giorno ci porti una novità
tu portasti la tua
legasti un lenzuolo al mondo
e ti attaccasti penzolante
fino a quando il mondo si stancò
e ti lasciò morire.
Qualcuno prima o poi doveva cedere.
  • Attualmente 0/5 meriti.
0,0/5 meriti (0 voti)