Pubblicata il 18/11/2010
A te che assieme
abbiam parlato tanto.
E che solo parlando
ci siamo innamorati.
A te che la prima volta
che ti ho vista io tremavo.
Tu che sei passata
su di me come
un vento d'estate.
Che non solo
fa cadere le foglie
ma scuote anche
gli alberi.
E lascia un segno
al suo passaggio.
E qualcosa di te
resterà sempre
con me.

A Francesca
  • Attualmente 4/5 meriti.
4,0/5 meriti (1 voti)

molto sentimentale questa tua poesia max,
dedica fantastica.

Marygiò

il 18/11/2010 alle 12:49