Pubblicata il 21/10/2010
E' giorno, dilato gli occhi e mi chiedo, perchè?
Meniamo come bestie.
Il mio pensiero, allo scoperto, mi suggerisce, senza stupore:
Non voglio passare, non voglio essere partecipe
di meschina convenienza.
In questa luce fatta di sole, in attesa di una mano tesa
non mi lascio trascinar dal nulla.
Cresce la convinzione di poter sempre essere
come l'onda del nostro mare
che quando piange, non se ne va, bloccata dalla luna.
Vorrei essere una colomba per poter inabissarmi
negli abissi del nostro cielo, più veloce delle bombe
a portar la lieta pace.
Vorrei essere come te, che anche quando non ce la fai,
comunque, sei sempre là.
  • Attualmente 0/5 meriti.
0,0/5 meriti (0 voti)