Pubblicata il 02/09/2010
Un velo d'ombra,
copre il cielo d'estate,
torna settembre
col vento a folate.
L'ultima rondine
fende l cielo,
alata di nero.
Al caldo deve migrare,
quindi ora ci deve lasciare.
La seguo
con occhi divertita,
diventa piccola piccola
un puntino,
ora e' sparita!
Un po'rattristata
mi ritiro per cena,
sento il grammofono
che suona
una musica di lena.
Mi stanca,
mi ha stordito
lo spengo,
usando solo un dito.
Uffa!
Sta'ritornando
l'autunno sbiadito.
  • Attualmente 5/5 meriti.
5,0/5 meriti (1 voti)

quel grammofono che ti stordisce, con l'ultima rondine che va via dal tuo cielo..un acquarello semplice e leggero, pieno di fascino

il 02/09/2010 alle 14:48

Complimenti, hai fatto un quadretto molto reale.
Ben fatto
Brava

il 02/09/2010 alle 17:00

l'autunno è triste davvero, soprattutto per la mancanza di luce, è come quando finita una festa si spengono le luci.Ma dopo il grande sfolgorio anche la natura ha bisogno di riposo per riacquistare energia.
bella l'immagine della rondine che si allontana e poi sparisce.
bravaQuiara, è una poesia davvero bella.
baci
eos

il 02/09/2010 alle 19:44

Sempre più belle le tue poesie si stanno affinando progressivamente. Riesci ogni volta a migliorare te stessa nei tuoi sentimenti e nelle tue espressioni. Ti auguro che si possa aprire davanti a te un futuro meraviglioso e pieno di sorprese. Giorgio

il 04/09/2010 alle 21:44