Pubblicata il 02/09/2010
Pronto alla battaglia
alzo la testa fiero.
Mostro al mondo la mia tenacia vera,
nella purezza ardente della fiamma.
Io ...
vagabondo con la daga in mano
custode di pensieri ambrati,
che sfoggiano il suono di luce.
Non avviserò nessuno,
no, non dirò più nulla,
rovescerò il mondo.
Sotto mille stelle,
di attese scomparse
a mistici richiami,
senza soluzioni
in luoghi impossibili.
E tu
giovane cuore,
seme... e frutto,
impetuoso mi possiedi
nel dolore e nel piacere
dove le grida hanno un eco lontano.
Senza tregua,
nel cercar pace e guerra...
Per te, è lotta infinita,
non mi arrenderò... Mai.
L'unica cosa che potrai fare
sarà tagliare i fili
e lasciarmi andare.
  • Attualmente 4.5/5 meriti.
4,5/5 meriti (2 voti)

Una stupenda poesia questa tua.Ricca di significati.Complimenti.Ciao.

il 02/09/2010 alle 22:20

grazie da una piccola marionetta

il 02/09/2010 alle 23:49

sei un grande e vero poeta,
piaciuta molto
il paragone della marionetta.
bravissimo.
Marygiò

il 04/09/2010 alle 01:01

tu sei molto brava, grazie alle vostre poesie
io imparo

il 04/09/2010 alle 02:48

Bella, non ci arrenderemo mai! Mai! :)

il 24/08/2013 alle 19:33