Pubblicata il 05/07/2010
Dora La Romanticona

Mille colori sbocciavano,
fondevano stupendi palpiti
sottratti all’illusione,
esaltavano l’inarrestabile,
incomparabile, respiro della vita.
Dora, l’Ultima Romanticona,
è ancora un bocciòlo invitto
d’Amore, mai dal fato sconfitto!

Vellutate e pudiche gemme
sono i suoi inimitabili versi,
che innesto al mio rozzo ramo
d’ulivo, contorto ma tenero
al sole del suo grande cuore.

Forse nascerà nuova specie
impossibile da prevedere;
l’innesto darà una eliografia
che tu chiamerai Discriamore.
  • Attualmente 0/5 meriti.
0,0/5 meriti (0 voti)

Caro Vincenzo, questi tuoi versi
esaltano il mio io,
che si pavoneggia
come un cigno bianco
orgoglioso e felice,
mentre nuota
nel suo lago blu.
Grazie questi versi
li conserverò con affetto.
Dora

il 05/07/2010 alle 09:13

l'ulivo , anche se contorto nei rami è un albero solido, dalle profonde e forti radici ed è generalmente associato all'amore fedele che non tradisce. Ora dall'innesto dell'ulivo con i versi delicati e gentili di Dora non potrà che venirne un capolavoro di fiducia e freschezza, solidità e delicatezza.
bella questa tua dedica a Dora, giustamente definita "Romanticona" con un misto di affetto e ammirazione.
ciao eos

il 05/07/2010 alle 10:46

una dedica meritatissima e scritta molto bene dall'amico discri....amico della nostra prima ora, qui su PH

il 05/07/2010 alle 11:16

Condivido il pensiero di Discriamore.
Dora è inimitabile,
è dolce, tenera come un boccio di rosa.

il 05/07/2010 alle 12:09

Mi spiace di esser stato causa involontaria di una
tale brutta reazione del tuo ego, non volevo adularti!

il 07/07/2010 alle 11:31

grazie cara.

il 07/07/2010 alle 11:32

,,, di primo pelo.

il 07/07/2010 alle 11:33

grazie

il 07/07/2010 alle 11:33