Pubblicata il 18/09/2002
Ho bruciato la notte
con la morte nel cuore.

Vagando per strade
che nemmeno conosco,
ho lasciato scendere
silenziose lacrime.

Risvegliandomi
in quel letto vuoto d'amore,
ho fissato il muro bianco
immobile... per ore.

Guardo nello specchio appeso
lo scorrere del tempo,
illusione dei sensi
in un cuore già spento.

Ho bruciato un'altra notte
con l'apatia nel cuore.

Abbandono i miei perché
nell'incertezza del domani,
lascio lo spazio al tempo
senza farmi assalir dal nulla.

Distesa in quel letto vuoto
osservo solo la parete bianca,
ma non guarderò lo specchio
per non farmi del male.

Paola
8 settembre 2002
  • Attualmente 3/5 meriti.
3,0/5 meriti (1 voti)

Ogni sembra persa...bruciata....
ma può anche rispolverare la speranza di nuovi specchi!
Ed ogni mattina uno specchio nuovo, un pò più opaco, ma è nuovo!
;-)
M'

il 18/09/2002 alle 09:32

E' triste che tu abbia bruciato la notte con tanto grigiore nel cuore. Ma sei anche una persona che sa vivere bellissime sensazioni solari e trasmetterle attraverso i suoi versi. Il tuo sole e' ancora li', pronto a illuminarti da dentro. Lascia che gradualmente torni a fare capolino...ci sono anche risvegli pieni di vita, senza timore che lo specchio ci faccia del male.

con affetto,

S.

il 18/09/2002 alle 15:27

E.C.
Ogni notte sembra persa....
M'

il 18/09/2002 alle 15:57

.. torneranno i tuoi perchè
ed anche il sorriso

Luigi

il 18/09/2002 alle 23:08