Pubblicata il 10/06/2010
Parole che scorrono sotto di me
fiumi che attraversano la mente,
la mia città.
Giungono qui al mio cospetto
personcine bene
stante la loro parziale verità
fanno il loro, ad orario,
professionali. Pecormens.
Il mondo accade,
ma loro erano in permesso
oppure non era il loro ruolo.
Chi questa razza ha permesso?
Chi l’ha pasciuta e cresciuta nella pancia?
Chi è la mamma pappona
che cullava questi famelici topimens ?
Evasori, funzionari,
ceto medio, che imbarazzo…
Come glielo fo capire
che loro si fanno le ville
e la gente muore
appress’un dottore,
loro evadono
e noi stiamo regredendo,
un popolo: mille bestie!
Mafie avanti, la democrazia è servita!
Ciao democrazia, ciao…
  • Attualmente 5/5 meriti.
5,0/5 meriti (1 voti)

sarei portato a dire:- addio democrazia, addio - ma non sono credente e mi sta bnee, anche se è malissimo, tutto quanto ha preceduto il finale.
Vorrei che a condividere fossimo non solo io e te e quindi due cioè ma tanti e tanti ancora per ridare a questa deturpata italia l'innato suo splendore.
Con la mente e con il cuore
e affetto
ninomario

il 11/06/2010 alle 08:20

l'importante per me è mettere insieme la visione, senza perdere di lucidità, così da spingere a pensare, certo non trovo sempre la grazia, la passione comunque non manca, grazie

il 12/06/2010 alle 17:09