Pubblicata il 20/08/2001
NUOVO ORIZZONTE D’AMORE

La speranza d’un tempo è giunta al traguardo,
ha concluso il suo corso lasciandomi dentro
una vita normale come nuovo stendardo.

Non è più la certezza d’una fede vissuta
dentro il pio contorno della vita devota
ma in scena più ampia che ascesi rifiuta.

In questo orizzonte del nuovo cammino
ho raccolto vincendo tormenti e rimorsi
il suono avvolgente del profano violino.

Or rivedo i miei giorni della vita passata
in ricomposta e serena visione a distanza:
il sacro non morda la strada ormai avviata!

Ma che cosa è entrato nella mia esperienza
a ridare chiarezza alla convinzione profana
fuori dal comodo letto di devota credenza?

La vincente novella che non solo il sacrale
ma anche il profano ha suo sublime valore:
basta che tutto si viva con sguardo d’amore!

…………….
F. GHEZA 19 agosto 2001
  • Attualmente 5/5 meriti.
5,0/5 meriti (1 voti)