PoeticHouse - Il Portale dei Poeti e della Poesia
Pubblicata il 20/04/2010
-Paoletta! Cosa ci fai in giro a quest'ora?-
-Passavo di qui e mi sono detta: "Perchè non fare un salutino a Giulia?"- mento spudoratamente-Ma com'è che sei tutta deshabilleè? Facevi la doccia?...Dài scostati!...Cavolo, non mi fai neanche entrare?!-
-Ecco, è che...- fa Giulia imbarazzata e in quel momento si ode un urlo cavernicolo provenire da dentro.
- Giulia!! Ma che fai? Metti alla porta quel seccatore e torna qui!-
A parte il fatto che caso mai sarei una "seccatrice", capisco che ho sbagliato momento per piombare qui senza preavviso e faccio per andarmene.Giulia mi trattiene per un braccio e mi fa languida:_Sai, l'ho conosciuto una settimana fa...E' un uomo fantastico! Ne sono innamorata pazza!...Poi ti racconto eh?...Ma tu avevi qualche problema?-
-Ma no! Te l'ho detto passavo per caso...Ci sentiamo eh? Ciao stammi bene- e schiodo.
-Ciao- mi fa Giulia e mi strizza l'occhio.
E così punto e a capo! Ma diavolo! Sono proprio scalognata! Giulia è sempre in crisi, sempre in lacrime per qualcuno e proprio stasera doveva essere ultrafelice?! E ora io come faccio? Porca miseria devo farmi venire un'idea! Intanto prendo l'autobus, mi siedo e mi spremo disperatamente le meningi in cerca di un'idea."Mara è sola.Mara soffre: Il suo uomo l'ha lasciata. Ma perchè maledizione l'ha lasciata? E dove è andato? E poi che succede?!"
-Scusi, ce l'ha con me?-
-Eh?...- alzo gli occhi in direzione della voce e di fronte a me c'è un uomo che mi guarda allibito. Allora mi rendo conto di aver pensato ad alta voce!
-No, no mi scusi...pensavo- dico imbarazzata.L'altro mi fa un sorrisetto idiota. Forse pensa che sono scema e forse lo sto diventando! Questa storia mi sta facendo impazzire! Non mi viene un'idea che sia una! In verità una decente ci sarebbe: andare a casa, staccare il telefono e mettermi a dormire! Poi però il "Caso Mara"?...Maledetto Fred! Maledetto "Donna!...Ho bisogno di stimoli, di spunti! E dire che questa storia l'avevo così chiara in mente! E filava che era una meraviglia! L'avevo anche annunciato sul settimanale: "Amiche lettrici la settimana prossima vi prometto una storia bellissima, diversa da tutte le altre! La storia di Mara: una donna sprofondata in un abisso di disperazione dal quale però riemerge grazie all'aiuto di...Ma non voglio dire altro. A presto."
Me maledetta! E ora che racconto? " Care amiche, scusate ma ho il cervello in tilt"?!.
  • Attualmente 5/5 meriti.
5,0/5 meriti (2 voti)

I dialoghi sono improntati al "mordi e fuggi" rapidi, frettolosi, accelerati. L'impostazione data risulta coinvolgente e piena di ritmo, di contro, il personaggio principale sembra un pò nevrotico, ossessionato dall'idea di dover scrivere una storia che nella sua testa non c'è. Fa sorridere il fatto che sopra un autobus si possa trovare l'ispirazione, invece che in mille altri posti. Forse c'è anche dell'autoironia che suscita la mia tenerezza ed il mio sorriso. Leggerò con attenzione il seguito che si preannuncia denso di colpi di scena. Un bacissimo, Fabio.

il 21/04/2010 alle 07:11

il pullman l'ha preso per spostarsi perchè non ha mezzi propri e comunque è proprio in preda all'ansia per una storia che deve scrivere entro il giorno dopo e l'agitazione le ha fuso il cervello.E' tutto volutamente esagerato e c'è molta ironia nel riprendere la situazione.
Grazie dell'interesse e dell'attenzione che hai sempre .
un abraccio eoskarma

il 21/04/2010 alle 08:01

l'irruenza di Paola naturalmente sfugge al mondo, a Giulia come all'uomo in autobus. L'ossessione è tipica di chi scrive, e l'ironia su questo funziona, l'unica frase che mi sembra un po' contraddittoria per la protagonista è "a parte il fatto che...", crea uno stacco forte, tanto chi legge sa che è stata intempestiva. Mi piace, niente da dire, avanti col gobbo! Ciao Rich

il 21/04/2010 alle 08:09

quella frase l'ho inserita all'ultimo minuto!Pensare troppo nuoce e ne terrò conto.
grazie rich lieta ti piaccia.
baci eoskarma

il 21/04/2010 alle 09:08

sono sicura che scriverà un bel romanzo Paola,
è una donna piena di risorse e di spunti da annotare,
è una donna piena di fantasie da raccontare.
sei proprio brava eos te lo devo dire ad alta voce,
a presto. Mary

il 21/04/2010 alle 10:00

uno stile fluido, che raggiunge e coinvolge subito il lettore nelle vicissitudini raccontate con una leggera ironia. Ti consoglio però di stare attenta ai refusi "Dai" non si accenta, e l'aggettivo francese si scrive con questi accenti: "déshabillée"
Un abbraccione!
Ax

il 21/04/2010 alle 10:24

grazie mary sei molto incoraggiante!
il tuo gradimento mi fa molto piacere.
a presto baci eoskarma

il 21/04/2010 alle 10:36

scusa axel non è per spirito polemico ma su "dài" ho messo l'accento perchè so che occorre distinguere l'imperativo del verbo dare da "dai" preposizione.Per l'aggettivo francese hai ragione ho accentato male.
grazie mi fa piacere ti sia piaciuto e mi fa piacere anche che mi segnali gli errori: mi è utilissimo
un abbraccio eoskarma

il 21/04/2010 alle 10:46