Pubblicata il 19/04/2010
...Se nasce.Se è nato.
Se non è stato mai concepito!
Oh mio Dio!
Lo guardo. Lo sento.
Lo tocco!
Continuo a sentirlo!
Muove le mani verso di me!
Un passo avanti
o forse indietro
nel labirinto della sua psiche.
Poter capire!
Poter avuto tanti uomini!
O uno solo sul serio.
Ma forse sarebbe lo stesso.
O anche peggio!
Non è più il tempo delle margherite
" M'ama non m'ama?"
Non è più un gioco!
E' la mia vita!
Che continuo a trascinare
nell'incertezza!
Amori inventati
per paura d'amare.
E amori distrutti
sbriciolati brutalizzati
dalle mie fughe vigliacche!
Non posso star ferma in eterno
Non voglio!
  • Attualmente 5/5 meriti.
5,0/5 meriti (1 voti)

N.B. all'11 verso dopo "poter" ho saltato "avere".
capita!
saluti eoskarma

il 19/04/2010 alle 13:13

no, non puoi stare ferma in eterno,
devi assolutamente vivere la tua vita
con serenità di spirito, ed essere
più accondiscendente con te stessa eos,
brendi in mano la fantasia e falla danzare
nella tua preziosa mente,scrollati di dosso
i pensieri negativi,sostituiscili con la parola
prosperità!vedrai che tutto cambierà!
bella piena di sentimanto.
Mary

il 19/04/2010 alle 13:43

Riguardo agli amori inventati, da ragazzo spargevo voce dei miei improvvisi fidanzamenti, ma poi con gli amici mi raccomandavo di non dire niente, perché le mie "donne" non erano al corrente della nostra storia. Anche questo modo operandi racconta la contaminazione della fantasia sulla realtà. Io penso che abbiamo un orologio interiore che non necessariamente coincide con l'orologio che scandisce i giorni, i mesi e gli anni e che stabilisce tempi e modi dei nostri atteggiamenti, dei nostri comportamenti, delle nostre decisioni. Magari la volontà avesse il potere sulla nostra interiorità! Non basta dire: voglio una storia concreta, se poi l'orologio interiore non è ben predisposto. Le tue "fughe vigliacche" hanno forse una spiegazione, dovresti solo essere più serena e continuare a volerti bene. Un uomo sensibile e delicato, prima o poi si acccorgerà di te. Ne sono certo. Un bacissimo con tutto il cuore. Fabio.

il 19/04/2010 alle 13:47

sembra un po' Francesca, non ti nascondo che ne ho nostalgia. Inquieta l'inizio, credevo una gravidanza, penso di non aver capito niente perchè oggi non ci sono in spirito,
saresti così gentile da spiegarmela? Inventarsi amori per paura d'amare ok ma a che serve nella vita reale? Baci rich

il 19/04/2010 alle 14:25

a volte perdersi dietro ad amori inventati pone al riparo dall'impegnarsi in un amore vero con tutte le implicazioni reali di confronto e di possibili scontri e schianti.Così per vigliaccheria, per paura di soffrire si scappa dal "vero" e ci si rifugia in un'Arcadia sentimentale .Non che sia auspicabile una cosa così ma a volte può essere salutare.In attesa di mettersi in gioco ...ed infatti a un certo punto L'Arcadia non basta più e si sente la voglia di rischiare.Però il soggiorno è servito ad acquistare la consapevolezza che mettersi in gioco è necessario se si vuole vivere
Ho trovato il titolo :Francesca :una vita nel vento.
Che ne dici?
baci eos

il 19/04/2010 alle 14:54

è assolutamentte vero quello che dici : il tempo proprio interiore non coincide con quello della realtà e bisogna prima maturare la consapevolezza di essere pronti a mettersi in gioco e poi si può vivere una storia reale. Forzarsi è controproducente.
Dovevi essere un simpaticone da ragazzo!
un abbraccio eoskarma

il 19/04/2010 alle 15:14

grazie marygiò voglio davvero seguire il tuo consiglio e vivere meno di "testa" e più di fantasia.Basta con i pensieri negativi!
Ho postato la 1 puntata di un nuovo racconto:"Il caso Mara" ,molto "leggero" e a lieto fiine.Spero ti piaccia.
baci eoskarma

il 19/04/2010 alle 15:20

ho postato la 1 puntata del "Caso Mara" e la protagonista è Paola ,spero ti piacerà.
Francesca manca anche a me e sono contenta ti sia rimasta dentro.
baci eos

il 19/04/2010 alle 15:25

grazie per l'Arcadia. Per me sognare è faccenda da bambini. Titolo: fa un po' sorelle Bronte ma sai tu se quel che senti corrisponde a quello che vuoi. Sì Francesca temo non potrò rimpiazzarla era così impetuosa ma wow un'altra storia. Salutissimi da rich

il 19/04/2010 alle 18:06

T'avessi conosciuta da ragazzo, t'avrei fatto solleticare dal ridere. Ma ciò non toglie che potrei farlo anche ora! Un abbraccissimo, Fabio.

il 19/04/2010 alle 19:31

Impeto sconvolgente in queste tue parole, credo che anche io dovrò saltare fuori dal mio mondo arcadico e buttarmi nella mischia. Ciao. Giorgio

il 19/04/2010 alle 23:47

se senti sia il momento è giusto e sacrosanto!
un abbraccio eos

il 20/04/2010 alle 08:30