Pubblicata il 13/09/2002
Accadde che un uomo basso e meschino
Dopo una vita sporca e servile
Ebbe una morte da vile,
Una fine da coglione
E andò così incontro al peggiore destino

Quando fu dinanzi a quel conoscitor de li peccata
Il severo giudice Minosse
Chiese dove e quale fosse,
Come da copione,
Il luogo per un'anima così sciagurata

Ma pensoso Minosse aggrottava la fronte
Non conosceva pena infernale
Adatta a un peccator così banale,
E per amor di fretta
Da due demòni lo fé scortare al di là dell'Acheronte

Così fu davanti a Satana signore
Supremo del tenebroso mondo
Che siede nell'anfratto più profondo
Della voragine maledetta
Ed a Lui parlò l'inusual visitatore

"O Lucifero" implorava "Potente Dite!
Mi scacciarono i cieli, schifati
E' ben giusto - troppi furon i peccati
Amavo ogni nefandezza
Ma per questo, accoglimi! Le tue maligne vie, io le ho seguite"

Satana allora, disse ghignando la sentenza fatale:
"Tu speri nel rifugio del dolore eterno?
Tu nemmeno sei degno d'Inferno
Bella schifezza!
Tu non sei nulla dinanzi alla grandezza del Male!

Cosa hai fatto per distinguerti dalle miserie umane
Di quella terrena vita transitoria
Con la strana, oscura gloria
Del peccato? Niente!
Hai crocifisso un gatto! Hai battezzato un cane!

Questo è nulla! Sciocchi scherzi da goliardi!
Hai dimostrato di non esser degno
Nemmeno del mio nero regno
Che è pur dimora della feccia della gente
Vieni a implorare, stolto, ma è tardi!

Vagherai nel Nulla, deserto d'ogni luce e d'ogni suono
La tua dannazione sarà l'orrenda Noia
Mille e mille volte peggio della bolgia più buia
E del fuoco più ardente!"
Rifiutato dal Demonio - sarò io quell'uomo?
  • Attualmente 5/5 meriti.
5,0/5 meriti (1 voti)

se ultimo ti siedi...e aspetti..qualcuno passa e ti dice..vieni..avanza! solo la protervia si scanza!
Bella, sai?...ciao .LL

il 14/09/2002 alle 16:09