Pubblicata il 12/03/2010
Quanto tempo e' passato.
Eppure...basta sentire il tuo nome.

Ci siamo incontrati prima delle parole.
Non ci siamo mai veramente conosciuti.

I ricordi di te
frutti dei sogni
che il tuo nome evoca

Dopo tanta vita percorsa
decisioni prese
avventure vissute
resta il dubbio

forse

avrei dovuto dire

si
  • Attualmente 0/5 meriti.
0,0/5 meriti (0 voti)

questo ci siamo incontrati prima delle parole è molto poetico e la dice tutta sull'importanza di questa persona.....molto bella

il 12/03/2010 alle 20:15

E' anche.....alla lettera.....i primi colloqui sono stati in forma di....vagiti. Grazie per il commento

il 12/03/2010 alle 22:53

spesso è difficile commentare una poesia senza conoscrne l'autore e la sua vita.
Avevo capito che ti riferivi ad un amore adolescenziale ,conosciuto prima da lontano.........poi ho letto la risposta che hai dato ad arturo e a questo punto mi sorge il dubbio che può trattarsi di un gemello o un compagno di nido...
e quindi sono disorientata.
in ogni caso penso sia umano il rimpianto per decisioni prese o non prese ,chiedersi :"E se...?"
bella ,mi è piaciuta ,al di là della situazione concreta cui ti riferivi.
un saluto eoskarma

il 13/03/2010 alle 15:10

La poesia si riferisce....al "Soulmate" che ho ritrovato dopo tanto tempo. In ogni caso ogni interpetrazione va bene.....al di fuori delle mie intenzioni. Ogni situazione...ha molti punti di vista; la realta' molto spesso...non e' altro che un' interpretazione personale.
Grazie per il tuo commento; ricambio i saluti

il 13/03/2010 alle 18:07

Il primo amore e' un dolce ricordo, resta impresso nella mente a vita. Ma la vita corre corre e nascon altri amori.

il 14/03/2010 alle 00:35

Il primo amore e' un dolce ricordo, resta impresso nella mente a vita. Ma la vita corre corre e nascon altri amori.

il 14/03/2010 alle 00:35

Il dubbio si annida ad ogni incrocio della vita. E' la vita stessa che spesso ci obbliga a prendere delle decisioni, anche quando non ci sentiamo pronti, anche quando non vorremmo prenderne. Poi, col senno di poi, ci interroghiamo, cerchiamo di capire meglio noi stessi, le nostre scelte, i comportamenti degli altri. E così che si cresce: guardando dentro noi stessi e rielabarando di volta in volta la realtà che pur essendo sempre uguale a se stessa, cambia in base agli aspetti che siamo in grado di cogliere. Probabilmente l'uomo che allora disse di no, ora direbbe di si, perché nel frattempo è cambiato. Forse i rimpianti, o i ricordi che non possiamo riafferrare (gli orizzonti perduti) non dovremmo ricordarli troppo, perché altrimenti ci sentiremmo dei sbagliati. Forse sarebbe meglio pensare ed investire sul futuro. No? Ciao, Fabio.

il 14/03/2010 alle 00:41

molto semplice in apparenza e molto evocativa, è proprio così il primo amore. Mi piace "ci samo incontrati prima delle parole". Ciao da rich

il 14/03/2010 alle 09:44

il primo amore non si scorda mai
credimi sulla parola svghafiz,
può nascere da uno sguardo,
prima di pronunciar parola,
ma è l'amore vero quello del cuore.
un sakuto caro.
Marygiò

il 14/03/2010 alle 18:11

Grazie per il commento Fabio. Forse....sarebbe meglio pensare ed investire sul presente. Salutoni

il 14/03/2010 alle 21:05

Grazie a te, Simone, per avermi risposto. Probabilmente sono io che sono troppo idealista nei riguardi del futuro e poco pratico rispetto al presente. Certamente il presente va vissuto e pensato, se poi diventa anche un investimento, tanto di guadagnato! Ciao e buonagiornata. Fabio.

il 15/03/2010 alle 09:28

Il tuo è un amore sognato, mai vissuto, ma nella tensione amorosa acquista sapore di eternità. Saluti. Rosarita

il 23/03/2010 alle 20:17