Pubblicata il 08/03/2010
Quando c' e' freddo e piove
sei piu' attraente.
La neve mi avvicina
alle tue labbra.

Segreto mai nato
tenerezza
io
sono con te
in questo momento.

Non posso descrivere
cosa succede
quando tu
entri inaspettato.
Divento.....sperduto
dentro la magnificenza
  • Attualmente 0/5 meriti.
0,0/5 meriti (0 voti)

Una poesia molto particolare, dove sveli te stesso/a. Nella vita occorre avere il coraggio di essere se stessi, se si vuole bramare la felicità. Posso esprimere una obiezione? Forse non è il freddo ad attrarti alle sue labbra, ma il desiderio. Ma forse sono io che azzardo. Bravo/issima. Un saluto affettuosissimo, Fabio.

il 08/03/2010 alle 22:26

Caro Manuelito, grazie tanto per i complimenti e commenti. Ogni poesia e' interpetrata...non tradotta. Sono molto 'liberale' nelle mie interpetrazioni di questo maestro/poeta/saggio Rumi. Le traduco dall' inglese. Accetto...la tua obiezione...che non e' altro che un' altra interpetrazione di questa poesia. Ho scelto freddo (la traduzione letterale sarebbe 'neve' per l' inglese snow). Ho fatto cosi' anche perche' 'freddo' e' piu' collegato al verso precedente. Comunque...prossimamente...proporro' delle interpetrazioni del mio poeta preferito...Hafiz; da qui il mio nome...svghafiz. Ancora grazie, Simone

il 09/03/2010 alle 00:59

Amore candido sotto la neve

il 14/03/2010 alle 00:29