Pubblicata il 26/02/2010
Un greve sospiro di vento
che spinge le vele pesanti
verso un porto seminascosto
dalle scogliere a picco sul mare.

Gravi voci si alzano dal mare
invocando il ritorno del tempo
che però non può cambiare
non può come per magia riavvolgersi.

Le onde, cupe nel crepuscolo,
si gettano contro i fianche della nave
come se bussassero ad una porta invisibile
che solo pochi possono avvertire.

Come ombre su un muro
i passeggeri scrutano il mare
scrutano le luci flebili del porto
che pare inghiottito dall'oscurità.

Un urla da riva ne accoglie l'arrivo
mentre mesti scendono gli uomini
come la processione che nera
segue il carro all'appressarsi del cimitero.

Una fanciulla alabastrina
si attarda sul ponte a piangere il mare
quel mare che infinito
in fondo finisce anch'esso.

Come finiscono le illusioni
e i sogni della giovinezza
e il pensare di poter fuggire lontano
ed essere realmente libera.

E invece si ritorna ai lidi conosciuti
come schiavi in catene
mentre con lo sguardo si vola ancora
tra le nuvole e il mare come falchi tra i monti.

La vita fugge, la libertà,
come sabbia tra le dita
e poi non ne rimane altro che il ricordo
fino a che non si perde anche quello.

Si perde come il vento
che rotola rabbioso
sulla lastra di ferro
di un mare in tempesta.

Con un sospiro che racchiude ogni dolore
ogni svanita speranza ogni destino spezzato
grigia tocca terra la fanciulla
la bocca in una piega amara
mentre le campane nuziali suonano a festa.
  • Attualmente 5/5 meriti.
5,0/5 meriti (1 voti)

un racconto poetico molto particolare, immagini toccanti (nonostante qualche refuso sfuggito nella digitazione), m'è piaciuta in particolare la strofa
"Si perde come il vento
che rotola rabbioso
sulla lastra di ferro
di un mare in tempesta."
e la chiusa

Un abbraccio
Ax

il 26/02/2010 alle 19:00

mmmm sì ho notato di aver sbagliato qualche parola :-( grazie per il commento.

il 26/02/2010 alle 20:14

Bella bella
Complimenti
anche a me piace

"Si perde come il vento
che rotola rabbioso
sulla lastra di ferro
di un mare in tempesta."

e la chiusa.

Complimenti
Fabio

il 26/02/2010 alle 23:46

grazie :-)

il 27/02/2010 alle 10:42