Pubblicata il 24/02/2010
Nella pentola forata,
la castagna
salta e balla all'impazzata.
Danza e fa' una piroletta
tenendo la bocca
sempre stretta.
Si abbronza un pochettino,
perche' il fuoco
che sta' nel camino,
e' caldo e lo ha vicino.
Ora si e' denudata
e chiara e' diventata.
Nell'aria
circola un ghiotto odore,
che inalato
arriva dritto al cuore.
E' sentito da tutta la brigata,
che con allegria si siede
sulla tavolata.
In compagnia
fanno una bella abbuffata
tenendo cosi' allegra
e viva la serata.
  • Attualmente 0/5 meriti.
0,0/5 meriti (0 voti)

com' è fresca questa tua composizione, sento nell'aria il profumo delle castagne e la gioia di stare assieme
ciaqo
lilli

il 24/02/2010 alle 20:15

Sei sempre meravigliosa nel tuo scrivere. Ciao. Giorgio

il 24/02/2010 alle 23:19

Ce bella... Non avrei mai pensato si potessero scrivere simili cose sulla castagna.
Quiara... sei fantastica

il 24/02/2010 alle 23:34

che bella Quiara,manca però un buon bicchier di vino che attirano le castagne, non ti pare?
è dolcissima è vera, brava come sempre.
Marygiò
ps. ho tradotto la poesia in dialetto "ò quadro da fantasia" cosicchè la puoi capire, la traduzione si trova nella posta commenti ti va bene?
ciao e grazie.
Marygiò

il 25/02/2010 alle 06:30