Pubblicata il 24/02/2010
E io ti aspetto,
e non telefoni più,
giornata lunga e tetra,
senza di te,
che non dai notizie di te;
che stai facendo,
che stai dicendo;
sei sulla luna,
e non scendi più,
e non so come dirti,
come farti capire,
come tirarti giù;
sei presa nelle tue cose,
faccende,
abitudini,
e ascolti la musica
e non mi senti più;
come fare per chiamarti,
come fare,
per amarti;
e io so,
che non vivrò,
senza la tua voce,
senza
la tua chiamata;
che fare,
aspetto,
e il tempo,
non passa più,
che farai,
dove sarai,
se penserai un po’ a me…
  • Attualmente 5/5 meriti.
5,0/5 meriti (1 voti)