Pubblicata il 10/11/2009
"Velleitario sei cuore mio

si, velleitario sei

nulla placa l’arsura che t’incide

feritoie nella mente,

nulla riesce a saziare la tua fame implacabile,

cerchi, cerchi e non trovi

tra ruderi di ricordi

tra pagine di presente

tra cattedrali di futuro

la tua configurazione persistente.

In attesa di vivere

non t’avvedi che ogni giorno

muori un poco..



****Quando l’anima, estasiata

dalle grida di voluttà del firmamento,

tra le siderali presenze

di galassie imperiture

fino all’indomito presente,

immagina una sorgente in cui ritrovare

l’immagine tremula dello specchio

che decretò la fine di Narciso,

sia il luogo dove l’anima risorga

tra i nebulosi tormenti

delle grida sovrumane del passato,

e in questo vacillare del tempo,

ecco rinascere un fiore. ****


Abbatteremo cattedrali di silenziose grida.

fino a bussare alle porte precluse

della agognata felicità.

Indomato desiderio sarà la chiave d’accesso

La password per frangere cancelli di solitudini

Vetrate gotiche di tormento ed estasi

cadranno come facille d'oro

a ricoprire ogni cosa ,

a medicare ogni altra trafittura.

Disperderò le ceneri della mie grida mute.

dall’alto di riedificati grattacieli..

Sarà finalmente nascita di velleitaria poesia..

a scalare cieli a mani nude,

crinali inviolati intravisti solo nel sogno…

poserò il mio passo su prati mai battuti

che l’afflato del tuo cuore sofferente

ha srotolato nelle stanze più segrete

Come tra le braccia di un’alba primigenia..

rinasceremo a nuova vita..

cuore mio...

*********************************

4 mani di deamor e "cacciatore di nuvole" di tanto, tanto tempo fa....
  • Attualmente 5/5 meriti.
5,0/5 meriti (1 voti)

Sai dare conforto all'altrui pensiero x la convinzione al proprio essere che ...paragonato
a chi veramente assorbe i dolori della mente del cuore è del corpo...è nullo di sfortuna .grazie del tuo aiuto morale.annarella con rispetto.

il 11/11/2009 alle 11:21