PoeticHouse - Il Portale dei Poeti e della Poesia
Pubblicata il 03/10/2009
Le antiche collane compongono
cumuli d'occhi obsoleti
sul vecchio comò

cupi all'attesa
gli organi interni crudeli
d'un carillon.

Naufragio nel letto!
Sopra i cuscini le bambole
hanno capelli cattivi.

(I fiori in penombra
non sono più vivi.)

Arrampica pio
sparuto qualche santo
sul muro macchiato

immerso nell'odore di chiesa
e bicarbonato.

La cartografia d'una vita
nei duri cassetti:

i volti perfetti
e senza colore
perduti tra i solchi del tempo

fuggito dall'orologio
fermo sul centrino

mentre credono di portarti al cimitero
e invece resti vicino
a ciò che amavi davvero.

Ora
la tua stanza è tutto il cielo.
  • Attualmente 4.33333/5 meriti.
4,3/5 meriti (3 voti)

Beh! finalmente, Dieguz.
Commenti più complicati e intelligenti (potendo) a seguire - no, non parlo dei miei.
Take care and be careful.

il 03/10/2009 alle 13:23

...

il 03/10/2009 alle 20:39

Una rivelazione...

il 05/10/2009 alle 14:08

c'è una preghiera e un canto d'amore nel tuo pensiero.lei sà e ormai serena li porta nel suo tempo senza solco.annarella.

il 05/10/2009 alle 17:47

toccante ... molto

il 15/03/2013 alle 19:29

mi sembra di entrare in punta di piedi in quella stanza ancora piena di presenze e di ombre.come e' bello questo tuo ricordo!.marinella

il 15/03/2013 alle 19:59