Pubblicata il 15/09/2009
Non mi è facile sai
estrarre dagli occhi
il tuo ultimo tuffo
prima di scomparire
nelle profondità di un blu
proibito al mio respiro.

Mi chiedo quale onda
ti abbia a me sospinta
per distendere al sole
un corpo creduto leggenda
quale destino avrà l’eco
di un canto che persiste.

Forse quel che mi confonde
è questo scroscio di salsedine
in questa notte di luna assente
mentre nuoto e boccheggio
inseguendo gocce squamose
lungo le correnti del delirio…

…in un luogo grondante miraggi.

SabyGRIZZLY 2009
  • Attualmente 5/5 meriti.
5,0/5 meriti (1 voti)
Jul

Bella caro Cesare, io ho le visioni e tu i miraggi!
Grande abbraccio, Jul

il 15/09/2009 alle 15:32

Siamo due menti che rovistano nell'apparente nulla.
Un grrrrande abbraccio
Cesare

il 15/09/2009 alle 17:05

miraggio acquatico
romanticismo cosmico

Smack
liz

il 15/09/2009 alle 19:09

Come un Ulisse moderno
ascolto sirene per l'eterno...
:-)))
Un caro e grrrrande abbraccio
PapOrso

il 15/09/2009 alle 19:32

il miraggio di una sirena e il voler sprofondare con lei nell'abisso di un blu....che bel miraggio
ciao
lilli

il 16/09/2009 alle 17:55

Un miraggio spesso nasconde una parte di verità..
Grazie per il bel commento.
Un grrrrrrande ciao
CesarOrso

il 16/09/2009 alle 19:48

beh....mi è piaciuta.
sono molto critico e spesso uso una mara ironia quasi beffeggio nei commenti...ma stavolta mi è piaciuta questa poesia.

il 21/09/2009 alle 11:32

Felice d'aver superato la tua critica.
Riferirò alla sirena dei miei sogni svaniti :-))
Un grrrande ciao
Cesare

il 21/09/2009 alle 19:19