Pubblicata il 21/08/2009
bidi inohe su tempus de intendere
uve mastru monte
dominada sa vadde.

unu rivu prus in basciu
pesciada mudu.

ass'haghera sas oggias
dess'oliva tremmene
e parada su ventu
s'eucaliptus.

este un'irfida a su halore.


galu t'imparada su sole
de trivulas
a messere orcias.

in goi allegana sos annos
nana
e parede de godire
tra sas predas
s'andatha i non che juede
a s'ishire.

ustu este unu lohu de pahe.
hi hontada sa vida.



ci fù là il tempo del sentire,
dove maestro il monte
domina la valle.


un rivo più in giù pensa ,
tace.

trasale l'olivo
e l'eucalipto
ripara il vento.

è una sfida al caldo.

ancora insegna
il sole di luglio
a mieter forze.

qui non tace il tempo
dice.

sembra di godere tra i sassi
la strada sterrata che conduce
all'abaco.

è un luogo di silenzio
che racconta vita
  • Attualmente 0/5 meriti.
0,0/5 meriti (0 voti)

la tua terra è come la sua lingua,perchè il sardo è una lingua!bella selvaggia eppure cosi dolce al suono,la tua terra è di uno splendore unico e i sardi sono gente vera senza fronzoli e se hai un amico sardo hai un vero amico.la tua poesia è come l'acqua di una fonte cristallina e pura e ti confesso che ho preferito leggerla in dialetto,mi sembrava di sentirtela recitare,grazie walter

il 21/08/2009 alle 16:19

la tua terra è come la sua lingua,perchè il sardo è una lingua!bella selvaggia eppure cosi dolce al suono,la tua terra è di uno splendore unico e i sardi sono gente vera senza fronzoli e se hai un amico sardo hai un vero amico.la tua poesia è come l'acqua di una fonte cristallina e pura e ti confesso che ho preferito leggerla in dialetto,mi sembrava di sentirtela recitare,grazie walter

il 21/08/2009 alle 16:20

TI RINGRAZIO,un caro saluto cate

il 22/08/2009 alle 09:35

***Ciao Cate, sei fe-no-me-na-le.
Un caloroso abbraccio da Gianni & Katia.
Stiamo andando a Rimini per "un bagnetto".
Ci sentiamo al ritorno.
Tutto bene per la mia salute.
Ciao

il 23/08/2009 alle 01:56

buon bagnetto ,e un grande abbraccio a voi due ,io domani orecchie basse riprendo la via ,cate

il 23/08/2009 alle 19:55

Mille volte più bello del Carso triestino. Mannaggia perchè ho visitato tutte le regioni, ma non la Sardegna...? Come mi pento. Che luogo è Gutthiddai? Dalle parti di Oliena? Che fascino ha il dialetto sardo, che fascino... è unico, non esistono dialetti così... e le tue poesie sono un incanto.
Complimenti ci fai sognare.
Fabio

il 01/09/2009 alle 22:39

allora non ti resta che andarci ,forse quando sei li ti sentirai come a casa ,io quando venivo su è giù per trieste ,ho avuto modo di sentirmi tutti i giorni a casa,un bell'effetto ,ciao e grazie cate

il 07/09/2009 alle 21:16