Pubblicata il 01/07/2009
Un canguro turchino
solcava i suoi territori
con prole nel marsupio
cioè, era una cangura
stanca di solcare territori
e di impolverarsi il pelo
e aveva anche una sete cane
ma non c'era un rubinetto
uno che fosse uno
a perdita d'occhio
però era contenta di starsene
libera in Australia
invece che in qualche zoo
come alcuni conoscenti
che le scrivevano:
qui tutto bene
puliti, accuditi
bere, mangiare, a volontà
ma una noia
una noia mortale.
  • Attualmente 5/5 meriti.
5,0/5 meriti (1 voti)

Evviva lo spirito libero, ad ogno costo! D'accordo con te.
max

il 01/07/2009 alle 18:35

singolare l'uso del 'canguro' anzi della cangura ma molto reale il concetto di libertà.... libertà ad ogni costo . Piaciuta

il 01/07/2009 alle 21:32

Ma si!Meglio 4 salti in liberta' in pieno deserto che stearsene rinchiusi in casa con il condizionatore a palla!!Ciao

il 02/07/2009 alle 07:42

Questa tua mi ricorda lontani riflessi di " Der Panter" di Rilke.
Sempre particolari le tue considerazioni.
Ciao
oceano blu

il 11/07/2009 alle 09:09

La noia si puo' togliere dipingendo.

il 20/07/2009 alle 08:06

magari...............un aurora australe di fondo e in rilievo una cangura col marsupio, mi raccomando non dimenticare il cangurino, STA' COSI' CARINO
Il capolavoro andra' a ruba , battera' il precedente che ti ho consigliato.
buon lavoro.

il 20/07/2009 alle 08:12