Pubblicata il 12/05/2009
E' arrivata l'estate, senza preavviso.
Le donne si scoprono al sole
e accendono i maschi d'un improvviso
ardimento da conquistatore.
Il giovane avvocato rampante
in giacca, cravatta e valigetta
(scommetto che sotto ha mutande
firmate Dolce e Gabbana) si aspetta
un nulla osta a procedere
dalla sottana che lo fa sognare.
Ma lei si vuole concedere
solo a pantaloni proletari,
al massimo, d'artista o intellettuale
purché di sinistra, e non sia da sposare,
perché l'estate è appena scoppiata
e le donne bruciano...al sole.
  • Attualmente 5/5 meriti.
5,0/5 meriti (1 voti)

Simpatica e spiritosa.
Ciao
H

il 12/05/2009 alle 12:27

E' splen - di - da!.. Ciao, Alcide

il 12/05/2009 alle 12:35

Divertente narrazione

il 18/05/2009 alle 10:35

Sei fortissima, buona risposta mi hai dato riguardo ai kg di troppo.
Io sono normale , non sono ciccia.

il 21/05/2009 alle 10:54

Sei fortissima, buona risposta mi hai dato riguardo ai kg di troppo.
Io sono normale , non sono ciccia.

il 21/05/2009 alle 10:54

Odio l'estate solo per l'afa... la amo per tutto il... resto.
Bellissima.
Fabio

il 03/08/2009 alle 18:20