Pubblicata il 05/05/2009
Una gita campestre, un bel giorno solare.
Al riparo delle verdi fronde osservo
la maestosità del cielo, le sue luci i bei colori!
Orché, appaiono le nuvole.
Velati lembi, qual piume dorate aleggiando
si nascondono, cambiando sembianze
svaniscono... tra le spire del vento.

Un pensiero affiora nella mente:
"Certo noi quaggiù, al cospetto della natura,
della sua potenza, siamo piccoli granelli di sabbia!"
Quali misteri son celati lassù!
Chissà se un giorno; quello che ora ci appare
meravigliosamente bello svelerà i suoi segreti?
Poi timorosa penso:

"Che il cielo non voglia mai svelare i suoi misteri e lasci cullare l'uomo nella sua illusione,
che veda soltanto la bellezza della sua creazione!"
E d'improvviso vedo alzarsi in volo un aquilone!
Gli inquietanti pensieri svaniscono
seguendo il volteggiare, di quella grande
e bellissima...invenzione.
  • Attualmente 0/5 meriti.
0,0/5 meriti (0 voti)

Come un aquilone è la nostra vita.Vorremmo librarci felici verso il cielo,sempre più in alto...poi inesorabilmente il filo si spezza e ci ritroviamo sulla terra ma il viaggio è stato bellissimo.Un brava e un saluto.T.

il 06/05/2009 alle 07:40

carissima grazie del bel commento,
lasciare andare un po liberi i pensieri
anche... se per poco!
Certamente ci aiuta ad affrontare in seguito
i problemi quotidiani!
un abbraccio giuliana

il 11/05/2009 alle 08:47