PoeticHouse - Il Portale dei Poeti e della Poesia
Pubblicata il 30/04/2009
non è una rosa ciò che ha ferito il mio braccio
non è una piuma il peso che ha riempito il mio stomaco
non è la pioggia che ha bagnato i miei occhi
e non è il sole che mi ha reso cieco
non è la nostalgia che mi ha reso solo
e non è la malinconia che mi fa triste
ma la vastità dell'essere mi fa sentire incompleto
troppo lontano dalla fame e dalla sete
per poter comporre un inno alla differenza
la mia vita si ferma alla pagina di un libro mai girata
non è una malattia che fermerà la mia comunicazione
e non sarà la morte a spegnere quel mio progetto di creare nuovi colori
non sarà il tempo a dirmi che devo mettere un punto alle mie tante parole
e non sarà la paura a farmi tremare
e non sarà una spina a farmi provare dolore
userò il mio tempo per riempire i vuoti
di coloro che non possono più sentire
di coloro che non possono più vedere
seppur mi sento povero di parole
e ricco di idee
ma soprattutto povero delle parole splendide
di Voi poeti
che a me mancano ma che non mi arrendo di cercare
e non sarà il mio limite umano a fermarmi
e non sarà la mancanza di emozioni a cancellarmi
inventerò un colore, si, io inventerò un nuovo colore
che possa far distinguere la realtà dal sogno
un colore speciale, quel colore con il quale Voi poeti
avete dipinto con semplicità ogni sentimento vero
e io umile spettatore della Vostra dote
ne faccio bagaglio sempre pronto
per una nuova e sconosciuta partenza
ma la Vostra sovraumana capacità
non sarà mai la mia resa
io voglio dare, io amo dare, e non so prendere
le mie mani sono come sapone
la mia anima sbatte sempre la testa ad un muro
non dovrei partecipare in Voi
Voi avete sempre la parola giusta ad ogni emozione
ed io invece sono un'emozione senza parola
non è la mia pelle che invecchia a farmi paura
e non è la mia voce che diventa rauca a preoccuparmi
ma la Vostra importante esistenza, le parole che faticate a trovare...
non arrendetevi perchè Voi siete il pensiero, la rappresentazione di un'era, il coraggio!
Carlosbastos
  • Attualmente 3.33333/5 meriti.
3,3/5 meriti (3 voti)

"ma soprattutto povero
delle parole splendide
di Voi poeti
che a me mancano
ma che non mi arrendo di cercare"

NON TI MANCANO CERTO LE PAROLE, CARLITO MIO BELLO!!!
DOVE SEI STATO FIN'ORA???
Ti abbraccio forte e torna a scrivere su poetichouse.

il 01/05/2009 alle 05:01
Jul

Sembra un testamento spirituale e se fortemente sentito, molto commovente.
Ciao, Jul

il 01/05/2009 alle 11:50