Pubblicata il 16/04/2009
ubriaca la mia mano ondeggia,
su passi mal vestiti,
intonando versi sopra sinfonie bestemmiate...
corre assai, vestita di paura
mentre grida il nome della risposta piu scura...
sa'...sazia e' riempita di saggezza,
si ferma nel riposare mentre ciba il padrone
nel pensare.....
  • Attualmente 5/5 meriti.
5,0/5 meriti (1 voti)