Pubblicata il 08/04/2009
Occhi da gatta sorniona
pigra sorridente mentre
schiumi di gusto un cappuccio
ti apro la porta se vuoi
a cerbottana puntata
tra verdi equestri cementi
e nubi d'oro di cartapesta
e poi questo caos
che poni nel tuo scrigno segreto
e le tue ali
bianche come quelle degli angeli
voglio lastricare il tuo cielo
con i petali del mio desiderio
mentre nel sonno ti amo
schivando le gobbe di tutti i deserti
sulla mia jeep, vestito da legionario
abboccano farfalle a mandrie
e per starti vicino miagolo.
  • Attualmente 5/5 meriti.
5,0/5 meriti (1 voti)

Che bella! Molto diversa dalle tue solite e mi è
piaciuta.
Un saluto
helan

il 08/04/2009 alle 16:07

E' piaciuta anche a me.
Saluti
Plotina

il 08/04/2009 alle 17:02

E chissà quante fusa.....

il 09/04/2009 alle 07:35