Pubblicata il 24/03/2009
Tornavi col finire del giorno
con passo barcollante e lento
sembravi la punta del pioppo
agitato dal vento

Sedevi con le spalle a quel muro
per cogliere l'ultimo raggio di sole
toglievi le scarpe pian piano
sapevan di terra e sudore

Chiamavi il mio nome tuonando
ed io bambinetto tremavo
sapendo che il lavoro da fare
l'avevo scordato giocando

Appoggiato a quel muro aspettavi
le mie scuse create al momento
ma quando giungevo dormivi
con la mano schiacciata sul mento

Dormivi ma ho sempre saputo
che tu mi ascoltavi contento
e il furore di quelle parole
si era disperso nel vento

Dormivi e sul viso bruciato
dai fuochi continui degl'anni
il vento ti asciugava il sudore
passandoti piano...tra i panni!

nino da sarsina
  • Attualmente 5/5 meriti.
5,0/5 meriti (1 voti)

E' dolcissima! Mi hai commossa.

il 26/03/2009 alle 16:45

dolcissima...
sei tu
tanto

nino

il 26/03/2009 alle 20:47