Pubblicata il 28/01/2009
Lo vedi
come curva basso lo sguardo, basso
e indisponente
accigliato si sbatte contro l'orizzonte
tinna
poi s'inclara
che dagli stagni impolverati d'oro
sorgono nuvole beate
ai polsi dispari e a nastrini lucidi
di foglie d'acero canadese colorate
s'arrendono.

No.No.
Meglio non fissarlo troppo l'orizzonte
finirà per sfaldarsi in scaglie
azzurre
eco appena accennato
serberà ad alberi la voce.

Tutto quel trambusto che canta
mi nasce a gioia di soffi lieti alati.



O beata solitudo sola beatitudo. San Bernardo


  • Attualmente 5/5 meriti.
5,0/5 meriti (1 voti)

Come non essere d'accordo con MadamaLaLuna e San Bernardo?

Smack
liz

il 28/01/2009 alle 17:15

io leggo poche poesie e ne commento ancora meno, ma sono felice del tuo ritorno...

il 28/01/2009 alle 17:50
Jul

Stare bene da soli significa essere accarezzati dalla grazia divina, non dovrebbe essere mai una costrizione ma una scelta. Io ti vedo bene con gli altri ed in beata solitudo.
L'ape ronzinante... Jul

il 28/01/2009 alle 18:29

Carissima, questa tua ha fatto risuonare corde nel mio animo, rammentandomi una vecchia poesia, del 2002... che qui ti dedico:

EREMITA.

Solitudine...
amata, cercata, raggiunta!

Dal bosco millenario
sfiori l'anima del silenzio,
la terra umida nella mano
profuma di mondo antico,
le foglie sussurrano via
i ricordi grevi del dolore.

Alla voce del ruscello
si doppia il canto del cuore
ora libero, ora felice
perché parla con l'anima,
e l'anima placata, risponde...

Solitudine, vaso dello spirito,
che il tuo vuoto di sè ha colmato,

Solitudine...
amata, cercata, raggiunta!


Un abbraccio caro e complimenti!
Ax

il 28/01/2009 alle 22:26

e non ti provare nemmeno sai? visto che lassù qualcuno mi ama!
smacchete

il 29/01/2009 alle 09:42

che devo dirti? se non ringraziarti? Ph è stata la mia prima casa ed io non posso che essere affezionata alle mie radici dove conservo grandi amici e il ricordo di momenti lieti
ti abbraccio in poesia
Lunaa

il 29/01/2009 alle 09:44

l'ape ronzante sugge il nettera dei fiori, ed è nettare di cielo, per questo sa far vibrare le proprie emozioni...In realtà penso che sei alla verità, in quanto chi sa star bene con se stesso non può che amare anche il resto della compagnia e per questo fare dolce la vita sua
vero Signora Vita?
lieto giorno

il 29/01/2009 alle 09:46

che bella Ax, grazie infinite della tua magia che riflette l'animo di sole...e poi tu non ci crederai ma fra le tantissime tua lette e ammirate, questa ora riletta la ricordavo, sai?
serenità amico mio, serenità
LL

il 29/01/2009 alle 09:48

grazie cara Luna,
sono felice che tu l'abbia ricordata...
Coltivo il tuo consiglio nel cuore...
già mi ha fatto bene leggerti...
un bacio
Ax

il 29/01/2009 alle 12:00

la vera poesia è dolcezza anche se talvolta parla di dolore.
Ti sorrido

il 30/01/2009 alle 08:20

difficilmente commento poesie che non siano le tue,ma questa è splendida la trovo vicina al tuo spirito,complimenti Axel


la tua beatitudo è una vera e propria iniezione di serenità, un qualcosa che respira col respiro della natura e dell'universo

il 22/02/2009 alle 16:20

non so se Axel potrà leggerlo,allora ti ringrazio io per lui.

ed anche per le parole che hai detto a me

il 22/02/2009 alle 21:51