Pubblicata il 14/12/2008
Don Salvató scusate…

Passianno pe Tuleto ‘na matina
‘na voce me chiammaie a ll’ intrasatto.
Fuje ‘n ommo ch’assettato â tavulino
surziava nu cafè cu’’o ppoco ‘e latte.

Nu cappiello ca pareva nu paglietta,
corpulento, cu ‘o baffo ammartenato,
ie sapevo chi era e nun capette
che ce faceva st’ommo ‘mmiez’ a ll’ate

M’invita a m’assettà e m’addimanna
si voglio ‘nu cafè o ‘nu cornetto:
“Nun mangio mò, si no s’annozza nganna,
ma nu cafè m’’o piglio pe’ rispetto.

Don Salvató scusate…ma proprio io,
site sicuro oppure c’è uno sbaglio ?”
“Nun te scurdà ca stongo ‘nnanze a Ddio,
vulevo proprio a tte nun è ‘n abbaglio.

Vulesse sapé ‘a te pecchè nun scrive,
‘a quacche tiempo, cchiù vierze ‘e ‘stu paese
e me fa specie e provo assaie currivo
ca tu nun scrive vierze ‘a cchiù ‘e nu mese”.

“Scusate ‘on Salvató…-ie le dicette-
se scrive quando c’è l’ispirazione”.
“ E nientemeno !-Risentito rispunnette-
te si guardato attuorno, he visto bbuono”?

“ ’E sentimiente vuoste se so’ perze,
a chi ce ‘a date cchiù mò ‘na frittata ?
Avisseve nu schiaffo a mmana smerza
perdenne certamente ‘a ‘nnammurata.

E chillu pianefforte ‘int ‘a nuttata
ca doce dint’’o vico avite scritto,
cu’ âddore anepeta e vruoccole a’ ‘nzalata
mò nun se sente manco zittu zitto”.

“ L’evo penzato ma nun l’aggio ditto,
pecchè pe’Napule ‘na cammenata
ajere m’aggio fatta a manca e a dritta
abbellito pe’ comme sta ‘nguajata.

Si stato bravo ch’è scritto poesie
dint’ a ‘sti tiempe pe’ chesta città,
manco nu vierzo, nu canto o litania
ie avesse scritto turnanno a campà”.


Traduzione:
Passeggiando per via Toledo una mattina una voce mi chiamò all’improvviso,
fu di un uomo che seduto a un tavolino sorbiva un caffè macchiato al latte.
Un cappello che sembrava d’avvocato, corpulento, con baffo sfiziosi.
Io sapevo chi fosse ma non capii che ci facesse quest’uomo tra la gente.
M’invita a sedermi e mi chiede se prendo un caffè o un cornetto:
“Non mangio adesso se no si ferma in gola, ma un caffè lo prendo
per rispetto. don Salvató scusate… ma proprio io, siete sicuro oppure
è uno sbaglio?” “Non dimenticare che sto al cospetto di Dio, volevo
proprio te non è un abbaglio. Vorrei sapere da te perché non scrivi,
da qualche tempo, più versi per questo paese e son deluso e arrabbiato
che tu non scrivi versi gia da un mese”.
“don Salvató…scusate – gli dissi- si scrive quando c’è l’ispirazione”.
“ E nientemeno – mi disse risentito – ma ti sei guardato intorno, hai visto bene”?
“ I vostri sentimenti si sono persi, a chi la offrite più una frittata ? Vi darebbe
uno schiaffo col dorso della mano e perdereste di sicuro la fidanzata.
E quel pianoforte nella notte che dolce nel vicolo avete scritto, tra l’odore
della menta e dei broccoli all’insalata, adesso non si sente più neanche
flebile. L’avevo pensato ma non l’ho detto perché per Napoli
una passeggiata ieri ho fatto in lungo e in largo, avvilito per come
è ridotta. Sei stato bravo che hai scritto poesie di questi tempi, per questa
città, neanche un verso, un canto o litania scriverei se tornassi in vita.
  • Attualmente 0/5 meriti.
0,0/5 meriti (0 voti)

il napoletano è musicale ,ma questa antò è triste ,credo che per merito Napoli debba essere ricordata non solo per ciò scrivi di che non va ma anche per l'anima grande che ha ,bravo un abbraccio cate

il 14/12/2008 alle 18:01

che bello leggere in napoletano, che bello via toledo, i richiami a salvatore di giacomo, ai cibi....in ogni caso e comunque napoli merita sempre una poesia!
ciao
lilli

il 14/12/2008 alle 18:47
Jul

Di Giacomo forse oggi scriverebbe diversamente:
con rabbia per lo sfacelo della sua meravigliosa Napoli, ma sempre con amore.
Napule è nu piezze e'core sfrantummato!
Jul

il 14/12/2008 alle 18:47

Caro ANTONIO a te manca l'ispirazione.......a me addirittura la voglia di tuffarmi nella poesia....ma i tuoi scritti non voglio perderli, mi riconcigliano con la vita regalandomi un sorriso......
Colgo l'0ccasione per farti gli auguri più spontanei e sinceri di "BUONE FESTE" e te e ai tuoi cari,
Con tanta e tanta simpatia......GABRIELLA-LYLA.

il 15/12/2008 alle 14:27