Pubblicata il 20/08/2002
È la mia luce nel cielo a rovescio
di questo esito augusto d'estate
l'incombere del giallo tempo nuovo
di foglie morte e brividi di vita.

La mia promessa sa di autunno, tremule
piogge, profumo di terra, esauditi
aneliti di scarno desiderio
e grida mute di sete di amore.

Ha la bellezza dei colori magici,
del sangue dolce delle copertine
dei dischi, arte nell'arte, lembo aulente
ed aulico di sogno e di follia.

E gli occhi delle donne che io adoro,
e il cuore grande, e la forza dell'anima,
e l'ombra in volto di una cattiveria
magnifica che è puro ardore, e orgoglio.

Che io sia tutto il bene che non sono
oggi domani, e sia per voi che siete
per me ogni cosa ogni cosa; e non chieda
altro che avere dal mio dare il mondo.
  • Attualmente 5/5 meriti.
5,0/5 meriti (1 voti)

...oh fili...amore e dolore trabocca in ogni tuo verso...le tue parole mi stringono il cuore...ma la tua "infinita speranza"...ti riveste di immenso...ed io mi rassereno...
...un tenero bacio...simy

il 20/08/2002 alle 14:34