Pubblicata il 20/11/2008
Non male
lo rifarei
mettiti così
mettimi dove ti pare
anche sulla mensola
con i tuoi pettini
io so ascoltare i pettini
ma ho paura dei lupi
lascia stare i denti
e prestami le tue labbra
vive cattedrali dell'amore
dopo parlerò con dio
niente d'impegnativo, ben inteso
forse gli offrirò una birra
ora comincio di qua
aspetta
poi scendo
fin sopra i capelli
restringo
convinto
per non calpestare i bordi
l'orecchio
la guancia paffuta
senza peluria il mento
diventato allargandomi
fronte di ragazza
dalle marcate ciglia
profilo con narice volitiva
occhi che non vogliono
ed ora anche il collo do Modì
e di Jeanne suicida
causa canyon sottile
incubo privato dell'amore
sulla strada cloache di boccioli.
  • Attualmente 5/5 meriti.
5,0/5 meriti (1 voti)

grazie di cuore a lei, mio buon signor Ferdinando

il 21/11/2008 alle 21:19