Pubblicata il 12/11/2008
Guardo il fuoco
consumare la legna.
Calore. Luce.
  • Attualmente 5/5 meriti.
5,0/5 meriti (1 voti)

bello e ..caldo. ciao Solo.

il 12/11/2008 alle 19:01

a me manca la legna !!! bacio ve

il 12/11/2008 alle 19:53

scusate ma non la capisco, non capisco 1e5=6?,
in se sarebbe semplice, cosa si vuol intendere.
Sarò insensibile al fuoco?
Attendo... (le mazzate)
ciao Carlo

il 12/11/2008 alle 22:26

E' bello ricavare luce e calore dalla legna che è stata raccolta con fatica ed offerta alle fiamme con animo generoso.
Un caro saluto
mati

il 13/11/2008 alle 00:04

Ci provo, anche se non è facilissimo per me, per cui non sono sicuro di riuscire a spiegare la poesia.
Possiamo considerarla una metafora: l'ultimo atto per la legna, che era albero e viva, si traduce in una festa di luce e colori nelle fiamme, e nel calore donato in una fredda notte.
Si può collegare a tante cose, che dipendono dall'esperienza personale: amore, la vita stessa, o anche aspetti più minimali.
Sono riuscito a darti un'idea di quello che intendevo?
Spero di non averti deluso, per carenza di profondità!
Ciao
Solo

PS perchè mazzate? sarei poco cortese con chi mi chiede solo una spiegazione.

il 13/11/2008 alle 12:59

Ciao Mati, grazie come sempre.
Un abbraccio forte

il 13/11/2008 alle 13:01

Poche parole che trasmettono secondo me benissimo quello che provi.
davvero ben riuscito. Bravo

il 13/11/2008 alle 14:39

Grazie e ciao

il 14/11/2008 alle 09:13

grazie , bellissima spiegazione.
le mazzate erano per me , visto che non capivo un ...., ma ora è chiarissimo
ciao Carlo

il 14/11/2008 alle 15:30