Pubblicata il 08/11/2008
Il reale avanza cauto,
gli occhi velati dal salmastro
le ginocchia stanche di cammino.

A ritmo veloce sì offre il fantastico,
lo sguardo seduttivo
lustrini nelle vesti.

Evito la netta marcatura dei profili,
prediligo l’asimmetrico gioco degli incastri.

Con la persistenza tipica del sogno
dipingo al centro dell’inverno
un mare senza flutti,
ancora una volta concilio sassaiole,
mappe incerte e favole bizzarre.
  • Attualmente 2.66667/5 meriti.
2,7/5 meriti (3 voti)

richiami la forza della roccia,accettare un mare senza flutti e far convivere il sogno nella femata obbligata ,dà il senso del coraggio ,della resa amata pur se imposta ,la valutazione della vita bella malgrado tutto ,grazie ,sai è un piccolo sasso da tenere nel pugno
,un abbraccione ,stammi bene ,cate

il 08/11/2008 alle 08:39

riflessioni che spingono a cercare la propria via, sulla scorta del passato incastonato da luci e ombre, sapendo che non c'è mai netta separazione fra gioia e sofferenza, che procedono a pari passo, anche nel futuro ipotetico.
Questo ho percepito dalle tue sintetiche ma intense immagini. Un abbraccio
Axel

il 08/11/2008 alle 10:08

Il libro aperto tra le mani è fermo alla pagina da un po', poichè la mente guarda da tutt'altra parte a intercalare altri fogli ingialliti e, la composizione che ne esce, è un ventaglio di serenità.
Molto bella.
Un grrrrrrande abbraccio
Cesare

il 08/11/2008 alle 10:27

*Evito la netta marcatura dei profili,
prediligo l’asimmetrico gioco degli incastri*
Questa é saggezza..per mantenere la serenità
interiore..mai prendere posizioni estremistiche,
ma con la tolleranza, anche verso se stessi..
tutto si armonizza.
E' meraviglioso ed esemplare leggere e meditare
sui tuoi versi..
Un bacio Carmen

il 08/11/2008 alle 11:02

che il tuo cuore sia sempre sereno ,lo meriti cara Mati,un salutone

il 08/11/2008 alle 16:14

nel tuo animo c'è un decoupagè
fatto di fantasie bizzarre
sensuali e crespe di.. lustrini

incerta tra gettare alle ortiche
il reale ai sogni che trascinano

ti dovrei chiedere se fumi...
bacchette magiche!

il 08/11/2008 alle 16:19

La vita cambia continuamente e noi siamo qui a seguire la strada che di volta in volta ci fa imboccare. E tu ne hai afferrato in pieno il senso conservando il sereno nel cuore anche mei momenti più imprevedibili.
Un abbraccio
Antonia

il 08/11/2008 alle 18:24

muovere i propri passi con acume...conciliando in modo armonico le cose....

il 08/11/2008 alle 18:28
Jul

bravissima nel descrivere una realtà dai doppi risvolti ed il coraggio nell'affrontarla.
Un abbraccio, Giulia

il 08/11/2008 alle 18:31

Che bella Mati, affascinanze l'assonanza con il tema dei sogni che in questi gioni la fa da padrone in PH.

In particolare sposo questo passaggio:
(..) Evito la netta marcatura dei profili,
prediligo l’asimmetrico gioco degli incastri (..)

smack Fatina
liz

il 08/11/2008 alle 21:15

Mi doni belle espressioni, ricche della tua particolare sensibilità.
Le accolgo col cuore colmo di gratitudine.
Un forte abbraccio
mati

il 08/11/2008 alle 22:56

La tua percezione coglie il nocciolo del mio pensiero e lo esprime con tanto garbo e chiarezza.
Grazie infinite.
Un caro abbraccio
mati

il 08/11/2008 alle 23:11

Grazie alle tue magnifiche parole mi ritrovo piacevolmente immersa in un pass double tra fantasmagoria e realtà, oltre il tempo e lo spazio, ad alimentare costantemente il desiderio di "vivere" con ogni mezzo, sia concreto che fantastico.
Un vivo ringraziamento ed un abbraccio
mati

il 08/11/2008 alle 23:25

Apprezzo tantissimo il ventaglio di serenità che vedi nelle mie mani, ogni stecca racchiude un pezzetto di me, della mia vita e dei miei sogni.
Un grazie speciale ed un abbraccio
mati

il 08/11/2008 alle 23:45

Tutto si armonizza con la tolleranza, sante parole che dovremmo tradurre in azione, quando qualcosa in noi si smuove e ci fa reagire in maniera inconsulta.
Trovo sempre splendidi i tuoi commenti, ricchi di approfondite riflessioni che aggiungono note gradite ai miei versi.
Ti ringrazio tantissimo.
Un abbraccione
mati

il 09/11/2008 alle 00:11

Come sempre i tuoi versi seguono sia il reale che il fantastico ,e in questa comunanza giochi d'incastri, dipingi un mare senza flutti conciliando sassaiole e favole ..
Bravissima Mati.un abbraccio con l'augurio di buona domenica! Dora

il 09/11/2008 alle 15:00

E' un tenero augurio il tuo, da porre vicino al cuore.
Grazie,
un caro saluto
mati

il 09/11/2008 alle 23:23

Non avendo mai fumato nella vita reale, lo faccio in maniera smisurata nella vita dell’immaginario.
Sapessi quante colonne di strano fumo invadono la mia casa....
Un sorriso
mati

il 09/11/2008 alle 23:27

Certi percorsi non sono agevoli, eppure è necessario rimboccarsi le maniche e remare con forza, tentando di raggiungere un porto che ci faccia sentire al sicuro.
Grazie, carissima amica, per le belle parole che sai regalarmi.
Con affetto, bacioni
mati

il 09/11/2008 alle 23:34

...e se le gambe cedono, occorre farsi accompagnare da un bastone, altrimenti si rischia di non potere accedere al sentiero dell'immaginifico.
Grazie di cuore.
Ciao
mati

il 09/11/2008 alle 23:38

Bravissima tu, per avere colto la possibilità del doppio e l’opportunità di mettere alla prova il coraggio.
Grazie, un caro abbraccio
mati

il 09/11/2008 alle 23:49

E' come incastrare cielo e mare, così distanti, eppure così vicini.
Grazie,
un abbraccione
mati

il 09/11/2008 alle 23:56

La mescolanza a cui mi lego non mi conduce alla conquista di nuovi spazi, ma mi consente di accettare il presente con animo aperto alle nuove situazioni.
Grazie, cara Dory, del tuo accostarti a me con il solito affetto.
Bacioni
mati

il 10/11/2008 alle 00:01

Possa il tuo magnifico augurio regalarmi piccole gemme di luce.
Grazie di cuore.
Ti abbraccio
mati

il 10/11/2008 alle 00:03

L'ho letta e riletta. Non ho parole... questa la copio nella mia collezione e me la rileggerò di tanto in tanto sicuramente in futuro...
grazie grazie grazie
Fabio Zac

il 11/11/2008 alle 10:58

Sei gentilissimo.
Mi ritrovo anch'io senza parole.
Grazie infinite, per avermi posto tra le pagine della tua collezione.
Un caro saluto
mati

il 11/11/2008 alle 23:48

Che piacere ritrovare la tua voce tra i commenti.
Mi colmi di tanto affetto e mi fai sentire ancora una volta quella ricchezza di sensibilità che ho sempre apprezzato nei tuoi interventi.
Grazie, carissima.
Un caro abbraccio
mati

il 12/11/2008 alle 00:25

...Evito la netta marcatura dei profili,
prediligo l’asimmetrico gioco degli incastri...
e il titolo: Nell'attimo indifeso c'è sereno intorno al cuore...
Io sono un'anima molto semplice e mi bastano piccole poesie che alcuni reputano banali per emozionarmi. Mi accontento di una parola, un aggettivo, una piccola frase... Le tue poesie sono veramente ricche e danno tante e tante sensazioni... Mi accorgo che, rileggendole, anche a breve distanza di termine, provo sempre qualcosa di diverso. E' .... (di nuovo non ho parole...) Ciao Fabio Zac

il 23/11/2008 alle 01:31

Sei una bella persona, perchè esponi le tue sensazioni con infinita apertura nei confronti degli altri, pregio che apprezzo tantissimo.
Anch'io nel rileggere le poesie trovo nuove interpretazioni ed arricchimento, si va alle radici più profonde e la linfa si espande nella sua interezza.
Grazie di vero cuore per essere tornato sui miei versi.
Un caro saluto
mati

il 24/11/2008 alle 00:19

Spesso vado a rileggermi le poesie che mi han più colpito. Questa è una di quelle. Ne è passato di tempo, ma rileggerla fa solo che bene.

il 02/08/2015 alle 11:56