Poesie presenti nella categoria: Formule magiche

Le Poesie Pubblicate Oggi

La favola
Pubblicata il 19/03/2019
Formulare frasi magiche
per creare una favola,
regalare gioia e benessere
alle persone malate,
che tutti i giorni lottano
per guarire o stare meglio.

stolti che vi drogate o
ubriacate,pensate alla magia
della natura che in primavera
si risveglia ancora, nonostante
la plastica, i fumi tossici...

scavate nel cuore e troverete
una formula magica....
  • Attualmente 5/5 meriti.
5,0/5 meriti (1 voti)

Le Poesie Pubblicate ieri

Primavera
Pubblicata il 18/03/2019
Il dolore cambia le persone,
son la prima a saperlo,
ma è grazie ad esso,
se ho deciso di scappare,
cercando la pace.
la primavera mi fa rinascere,
infatti è la mia stagione preferita,
sono nata in primavera,
quel 23 marzo 1998,
quel lunedì,
ove pioveva,
e nevicava,
ma che poi,
neve in quei giorni non ho più visto.
amo il vento,
il vento leggero ma mite,
il vento leggero ma fresco,
il sole che lo accompagna..
m’emoziona.
ariete,
testa calda,
vendicativa, ma non cattiva,
capricciosa,
guerriera,
sempre col sorriso,
sempre forte.
  • Attualmente 2.33333/5 meriti.
2,3/5 meriti (3 voti)

la primavera è una stagione molto bella:è la rinascita,di tutto.Sei giovanissima e con tanta strada davanti.Percorrila a testa alta,sempre e comunque.

il 18/03/2019 alle 12:18

mi piace sentirti dire...sono come la primavera! hai dato il più bello aspetto alla tua persona... piaciuta.

il 18/03/2019 alle 15:39

Carina. sei sulla buona strada

il 18/03/2019 alle 17:52

Bella e soft

il 18/03/2019 alle 22:07

Le Poesie Pubblicate Nell'Ultima Settimana

Paris, mon amour
Pubblicata il 17/03/2019
Sparito L'incanto
della Parigi dei boulevards
de Saint Germain,
dei ponti sulla Senna...
paris, mon amour,
occupata da gilet gialli,
la rabbia che corre su
strade e vetrine,
una nuova rivoluzione
ti cambierà...
  • Attualmente 1/5 meriti.
1,0/5 meriti (2 voti)

Osservazioni poetiche, su realtà dell'oggi, che cambierà, in parte, l'epoca

il 17/03/2019 alle 10:16

Le Poesie Pubblicate Nell'Ultimo Mese

Pubblicata il 03/03/2019
Chiedi e ti sarà dato
da quel Dio in cui forse
non credi
chiedi e ti sarà dato

chiedi e ti sarà dato
ma scordati le parole
conta solo il tuo dolore
  • Attualmente 4.25/5 meriti.
4,3/5 meriti (4 voti)

troppe parabole ci hanno raccontato e, con diligenza le abbiamo elaborate .... col tempo però la realtà ,la mente ci ha sviluppato ed oggi .....faccio mio il tuo pensiero veritiero...

il 04/03/2019 alle 07:05

Ed è con il dolore che ci si ritrova sempre alla fine dei conti; sarà arginabile se è con lui che abbiamo dialogato agli esordi, con dignità e chiarezza, sarà il nostro Dio sordo se non lo abbiamo fatto, attendendo risposte che di solito nessuna divinità può darci.

il 04/03/2019 alle 17:39

grazie gabriela, grazie arlette, per la vostra attenzione

il 04/03/2019 alle 21:08

...Vorrei chiedere a quel Dio cosa dirà, a suo tempo, al Formigoni del fatto di portarsi in tasca il Rosario...(e non solo lui)...poi vorrei chiedere sempre a quel Dio che cosa dirà, sempre a suo tempo, a quel tale Richard Ashby pilota che tranciò con il suo aereo il cavo della funivia del Cermis...ci sarebbe tanto da chiedere, caro Arturo, forse è meglio rinunciare e tenerci solo il dolore...difficile da contenere...soprattutto quello di Auschwitz...

il 04/03/2019 alle 21:39

ma sai il Dio in cui io credo non ha bisogno di fanatici, e, soprattutto, non interviene nelle vicende umane, ci lascia scegliere..grazie rom, per la tua attenzione

il 04/03/2019 alle 22:14

Se chiediamo ci verrà dato .E’ la nostra forza che recepisce la nostra richiesta e poi in qualche modo, a patto che siamo tenaci, riusciamo ad ottenerla. Qualsiasi nostro pensiero, parola o azione deve essere finalizzato a supportare quell’idea. Il dolore matura ed è una spinta che ci permette di raggiungere ciò che si pensa provenga dal divino

il 05/03/2019 alle 17:18

il divino fa il vuoto, ti toglie, togliendo ti da il dolore, che in questo caso non è il dolore dell' ego, e quelle sono le parole...grazie ninetta

il 06/03/2019 alle 08:51

Le Poesie Meno Recenti

Verità sconcertante lassù ai poeti
Pubblicata il 09/12/2003

Si tratta d’amore e lesbo
il mio per te
è ora che si sappia
dei sogni che mi scavi
dello splendore antico
che ti fa nuova
d’incanto ritorno

t’amo
senza toccarti
solo l’idea
d’averti
arroccata
inarrivabile
tu

come le mani
se mani non avessi
mi manchi

nei giorni ciechi di follia
al tempo grigio
ottenebrante
manchi

allora
chiusi gli occhi
t’immagino
e t’afferro
e di notte
sul mio letto
delle stagioni vario
dilato
il pugno
e
t’amo
io
di te luce
in questa intimità
oscura
senza
sole



  • Attualmente 5/5 meriti.
5,0/5 meriti (1 voti)

LUMINOSA

il 09/12/2003 alle 23:00

tra poco
se
il sonno
russare
aspetta
lu
Kattiva

il 09/12/2003 alle 23:07

LUmiNosA


bacio
Kat

il 09/12/2003 alle 23:09

Voleco parlare della luna, senza la parola luna
e senza un riferimento preciso
ti bacio per tutto il giorno
in modo che non ti manchi

un pò gelosa lo sono, ma pazienza

Kat

il 10/12/2003 alle 08:07

Grazie mia cara
è sempre un piacere sentirti
t'abbraccio anch'io, che fa freddo e stretti , si sta meglio
Kat

il 10/12/2003 alle 08:09

Una poesia che trabocca passione per la splendida, incantevole, irraggiungibile Luna
Complimenti per la poesia e un caro saluto
Carmen

il 10/12/2003 alle 12:09

grazie mia cara
sei gentile nei tuoi commenti
ti bacio
Kat

il 10/12/2003 alle 13:48

Splendida, moderna, con un linguaggio padroneggiato sempre in maniera superlativa: questa " é " una vera grandissima poesia ed è come vorrei che fossero ogni volta le poesie. Grande, grandissima Kat. Bacione enorme, elevato alla infinitesima potenza, per te.
Michele

il 10/12/2003 alle 17:24

Michele caro, ogni volta che mi commenti mi fa un immenso piacere, ma stavolta sono pure un pò imbarazzata e fortemente lusingata dal tuo slancio
ti bacio tantissimo
grazie
Kat

il 10/12/2003 alle 19:04