Poesie presenti nella categoria: Poesia dialettale

Le Poesie Pubblicate Oggi

'A vita eterna!
Pubblicata il 07/07/2020
'A vecchiaja m'è arivata ar picco!
campo perchè men'pasticco!
pe' mette li piedi n'funzione
pjo a pillola de 'a pressione!
poi bevo n'bibitone magnifico,
dall'effetto antidolorifico!
er Lasix è l'artra pillolina
che svota a viscica 'a mattina!
pe' liberà a pupù
m'enfilo 'na supposta su!
me metto 'a camicia,
vado de corsa n'farmacia!
compro n'mare de medicinali
pe' curamme l'artri mali!
cosi vivo pe' sempre n'eterno,
nun arivo mai dar Padreterno!
anche zeppo de mali,
se po' esse immortali!
  • Attualmente 3.33333/5 meriti.
3,3/5 meriti (3 voti)

Vittorio sei un highlander..era un po che non ti leggevo adesso ho capito,sei andato a comprare l'immortalità!ciao!

il 07/07/2020 alle 12:54

Mark l'ha detta giusta. Ciao.

il 07/07/2020 alle 17:26

Le Poesie Pubblicate Nell'Ultimo Mese

‘Na mamme avale chjù de cinde majèstre/Una mad
Pubblicata il 15/06/2020
‘Na futugrafìje dinde i tande;
‘na fegghjòle d’è kapille kurvine
è ke l’ucchje nireve: ‘a mamma mìje
ére, prime ka fusse ’a mamma mìje.
ka pruàje? Nen u sacce dì! Ére
kume si ìje, nen angòre nate, jèsse
p’a strate è n’avete me ‘ndekasse
‘a fèmmene da kuje nate sarrìje,
ka sarrà ‘a mamma mìje, ma k’éje
‘na fèmmene kume a tutte l’avete.
nen ére nu duére tuje èsse
‘a mamma mìje, nè nu mestire,
ma ére sckitte nu deritte tuje
nd’i tande. È stu deritte l’haje
‘sercetate nzenganneme k’a lópe
móre déve ò’ magnà è k’a prjèzze
ka tu m’arrjalave, prjèzze a tè déve.
Ò’ funne d’u kòre tuje ce stéve
nu krepazze a ndò sèmbe truàve
nu perdune. I kòse chjù mburtande
ka pe mè hanne kundate kuèlle sònne
ka tu da krjature m’haje nzengate.
‘A mana tuje ére ka dunnulà
facéve ‘a nake è ka u munne
ndurne a mè rjéve è mò, ògnè
paróle ka skrive: cile, tèrre, mare,
puvesìje, museke, cighje ò prjèzze,
ìje skrive sèmbe è sckitte:mamme!

una madre vale più di cento maestri
una foto tra le tante;
una ragazza dai capelli corvini
e con gli occhi neri: la mia mamma
era, prima che fosse la mia mamma.
cosa provai?Non so dirlo! Era
come se io, non ancora nato, passassi
per la strada e un altro mi indicasse
la donna da cui sarei nato,
che sarà la mia mamma, ma che è
una donna come tutte le altre.
non era un tuo dovere essere
la mia mamma, né un mestiere,
ma era solo un tuo diritto
fra i tanti. E questo diritto lo hai
esercitato insegnandomi che la fame
sapore dava al cibo e che la gioia
che tu mi donavi, a te gioia dava.
al fondo del tuo cuore c’era
un abisso dove sempre trovavo
un perdono. I grandi principi
che per me hanno contato sono quelli
che tu da bambino mi hai insegnato.
era la tua mano che dondolare
faceva la culla e che il mondo
intorno a me reggeva e ora, ogni
parola che scrivo: cielo, terra, mare,
poesia, musica, dolore o gioia,
io scrivo sempre e soltanto: mamma!
  • Attualmente 3.75/5 meriti.
3,8/5 meriti (4 voti)

La fortuna di avere una mamma con un figlio poeta.

il 15/06/2020 alle 23:36

"IMMENSA"...Tu sei quel figlio che ogni mamma sarebbe orgogliosa di aver messo al mondo...

il 16/06/2020 alle 20:47

Le Poesie Meno Recenti

Lettera da Pietroburgo (in romanesco)
Pubblicata il 10/03/2005
LETTERA DA PIETROBBURGO*

Qui, sori fradelli mìi, arivi a ccapì
Ghe dda solo err core nun se consola.
Sce vole la carne stancca d’’a strada
Lunga, sce vole l’occhio stanco: g’’a
Russia è bbuja bubbona,
nun cià fine, nun cià riboso.
E quanno, tra la fiuma de ghi
Se strascina a vvive, ciondoli a gapoccia
E ninnoli l’occhi inner cielo –‘nn cielo
Bbasso come le cija de ghi tte vò mmale,
ghe zzella la frontte de ll’omini zitti
go’ svelenade de fango e de ggelume,
‘nn cielo ‘nndo sggorggoja, pare, lontano,
‘a marana profonda de Sora Mortte,
o stommico trema e sse strigne freddo.

SAN PIETROBURGO 15-3-1997

* L’autore di questo componimento si è trovato a vivere a Pietroburgo dall’estate del 1996 sino all’estate dell’anno seguente.
  • Attualmente 5/5 meriti.
5,0/5 meriti (1 voti)

accidenti una poesia così triste non andava scritta in una lingua così simpatica! Comunque è molto bella, specie il distico finale!

il 10/03/2005 alle 12:07