Poesie presenti nella categoria: Il serpente e la mela

Le Poesie Pubblicate Oggi

clandestino
Pubblicata il 05/08/2020
cammino tra la folla indifferente
come un fantasma che nessuno vede,
in un paese di occhi senza sguardo,
ove perfino i sassi della strada
rifiutano l’impronta dei miei passi.
**
guardo il cielo e sospiro.” Fino a quando?
che ne sarà di queste quattro ossa?
ho sete e devo bere le mie lacrime.
ho fame e mordo alla mia stessa ombra.
ma c’è terra abbastanza per i morti?”
**
v. Elefante
ore 9,32
lunedì 25/05/09
via Schito 22/B
  • Attualmente 2.33333/5 meriti.
2,3/5 meriti (3 voti)

Le Poesie Pubblicate ieri

in questi versi
Pubblicata il 04/08/2020
Abito in questi versi,
io cammino ogni giorno in questi versi,
queste parole sono le mie orme.
se vuoi puoi incontrarmi.

respira la mia essenza nel tuo giorno.
io ti aprirò la porta del mio cuore,
tu vedrai la mia anima bambina
che crede nell'amore
  • Attualmente 2.75/5 meriti.
2,8/5 meriti (4 voti)

Le Poesie Pubblicate Nell'Ultima Settimana

assenzio E erbe amare
Pubblicata il 03/08/2020
Malinconia del di’ che si fa sera,
ancora tu mi sazi di erbe amare,
ancora mi disseti con assenzio.

e io pur canto il sole e le altre stelle,
mentre lenti rintocchi di campane
accompagnano il feretro del giorno
all’ultimo riposo tra le braccia
materne della notte delle notti.

v. Elefante
ore 23,31
lunedì 03/12/2018
  • Attualmente 3/5 meriti.
3,0/5 meriti (2 voti)

Le Poesie Pubblicate Nell'Ultimo Mese

vita della vita
Pubblicata il 29/07/2020
venne dal mare un’onda pellegrina.
disse:” Perché piangete, amici miei?
quello che voi cercate non è qui,
è diventato vento!

ha lasciato il suo corpo sulla riva
e adesso viaggia con il vento
sopra il mare dell’essere,
sull’ampia solitudine dei mari,
senza forma, col fiato dell’Eterno.
amici, non è morto! Non piangete.
e’ l’aria stessa che vi dà respiro.
adesso è vita della vostra vita!

v. Elefante
ore 8,03
martedì 20 novembre 2018
  • Attualmente 3.33333/5 meriti.
3,3/5 meriti (3 voti)

Le Poesie Meno Recenti

Illusioni perdute
Pubblicata il 17/07/2007
Ho camminato su strade polverose
dove serpi maligne cercavano
il mio calcagno.
Calpestato innocenti lombrichi,
incurante del sole che filtrava
tra i rami di lecci e betulle.
Ho pianto e urlato e vomitato
il mio dolore senza speranza.
Niente nel cuore a sostenere
i miei passi.
Solo illusioni perdute.
  • Attualmente 5/5 meriti.
5,0/5 meriti (1 voti)

Abbastanza sofferti i tuoi versi, ma tu non sei solo, un uomo buono non è mai solo.

il 17/07/2007 alle 04:32

Grazie. spero sia così. il dolore è più sopportabile.

il 17/07/2007 alle 09:01