Poesie presenti nella categoria: Il serpente e la mela

Le Poesie Pubblicate Oggi

Volevo dirti
Pubblicata il 21/01/2021
Volevo dirti di tutte le attenzioni
che tu mi hai regalato.
e tutti gli attimi,
nascosti alle stagioni di verità composte,
uscite a passeggiare e prendere fiato.
poi l'indomani, o forse già da oggi,
sintassi improvvisate d'emozione.
semplici gesti che danzano col sole
alla ricerca di un solo nome.
volevo dirti,
rimani ancora un poco a riposarmi il cuore.
a stringere il significato di sinonimi
svelati dagli sguardi senza parole.
una vita, con l'indispensabile bisogno di un'altra vita.
nuda e nuova.
come il fruscio dei rami al vento di maestrale.
terra necessaria di certezze su cui costruire.
dell'esistenza il sale.
volevo dirti che ti amo tanto.
e amo tutto di te, senza mai averti detto grazie
per le parentesi serene che credevo perse.
ora che tu mi abbracci stretto,
saluti con un bacio e sali in camera a dormire.
volevo dirti che senza il tuo contatto,
dolcissimo e delicato,
io muoio dentro.
volevo dirti che non te l'ho mai detto.
  • Attualmente 4/5 meriti.
4,0/5 meriti (2 voti)

Le Poesie Pubblicate Nell'Ultima Settimana

Il pasto nudo
Pubblicata il 15/01/2021
Dalle tue labbra
Bevo un respiro
Mangio l’amore

Colgo il fiore tatuato
Spingo forte

Disegniamo movenze erotiche
Leggere come sogni
  • Attualmente 4.5/5 meriti.
4,5/5 meriti (6 voti)

Fantastica!

il 15/01/2021 alle 22:19

Eros di raffinata eleganza, una vera magia!

il 16/01/2021 alle 09:23

Bella

il 16/01/2021 alle 09:59

Grazie mille Ben, Mirna e Genziana. Una buona giornata a voi.

il 16/01/2021 alle 10:50

Le Poesie Pubblicate Nell'Ultimo Mese

La forza dell'addio
Pubblicata il 08/01/2021
Fumo questa sigaretta mentre lei mi balza in testa,
è cenere amara sulle labbra, rabbia, profumo di tristezza;
così si muore soli, dispersi in questo tempo,
parlando coi fantasmi e con nessuno accanto;
socchiudo gli occhi un attimo, le lacrime che sanguinano,
cercavo in giro un diavolo, la forza e il suo fascino;
di questo mondo io dubito, ci ha fottuti subito,
e non do la colpa a nessuno, avvolto attorno a questo fumo;
aspetto e fermo un'altra alba, il colore delle labbra,
osservo il sole con la luna che si sfiorano appena;
mi dicono sei forte, ma tu che cazzo ne sai,
ogni parola vana e per i falsi sorrisi che dai;
dovrei usare la testa anche se lei non resta,
in un cappio attorno al collo, la morte è alla finestra;
allora sapete cosa faccio, dico a tutti addio,
nel riflesso dell'inferno, sarò più bello anch'io.

(Gp2019)
  • Attualmente 3.57143/5 meriti.
3,6/5 meriti (7 voti)

Arriva al bersaglio con forza e determinazione.

il 08/01/2021 alle 20:32

Uno stile d'assonanti frasi iperboliche e penetranti! Bravo, Giovanni!

il 09/01/2021 alle 01:50

Come Vincent.

il 09/01/2021 alle 19:15

Le Poesie Meno Recenti

Pubblicata il 08/07/2020
forse eri tu quel verso che cercavo
per far della mia vita una poesia.
forse sei tu, Maria!
credevamo amicizia il nostro amore,
ci mancava il coraggio di chiamarlo
con il suo vero nome di battesimo...

maria, la mie labbra si baciavano
soltanto se pensavo
di guardare la luna,
pronunciando il tuo nome.
e ancora lo accarezzo nei miei sogni!

Ma ora posso gridarlo nei miei versi,
e baciarlo ogni notte, quando voglio.
ora sei una canzone.

v. Elefante
ore 12,36
venerdì 15 maggio 2020
  • Attualmente 4/5 meriti.
4,0/5 meriti (3 voti)